Olio: la Turchia punta al podio dei produttori

olive1Italia, Spagna e Grecia sono avvisate: la Turchia mira a diventare il secondo produttore di olio d’oliva al mondo aumentando la propria capacita’ produttiva di 650.000 tonnellate nei prossimi quattro o cinque anni e puntando sulla Cina, il cui volume di importazioni dalla Turchia ha superato 3 milioni dollari statunitensi dello scorso anno.

La scalata è già iniziata con l’aumento negli ultimi del numero degli addetti e della quantita’ di terra dedicata all’olivicoltura, tanto che gli alberi d’olivo, che nel 2000 erano 90 milioni, oggi sono 160 milioni.

Un trend positivo che deriva dalla politica dei prezzi e dalle esportazioni, cosi’ come dai finanziamenti concessi dal governo turco ai coltivatori. Attualmente tra i produttori di olio a livello mondiale la Turchia si posiziona tra i primi sei e rappresenta il 6 % – 7 % delle esportazioni mondiali, una percentuale piuttosto bassa rispetto ai Paesi rivali, come Italia, Spagna e Grecia.

Scrivi un commento

Utilizza gravatar per personalizzare la tua immagine

Copyright © 2009 Con I Piedi Per Terra . All rights reserved.
Copyright © GTV s.r.l.
Sede legale V.Bonazzi, 51 - 40013 Castelmaggiore (Bo) - Sede opertiva v. L.Manara, 6 - 40128 Bologna
tel: 051 63236 - fax 051 6323602 - fax redazione 051 6323609
P. Iva 01607481205 - C.F 01161880388 - R.E.A. 347487 - R.I.BO 01161880388 - C.S. € 1.550.000,00 Vers. € 1.445.375,00
Concessionaria per la Pubblicità Publivideo2 Srl.