Olio: scoperto, e sospeso dalla vendita, falso Igp toscano da Harrods

oliopp“La sospensione della commercializzazione da parte di Harrods di un olio extravergine d’oliva venduto come toscano, in violazione delle norme sulle indicazioni geografiche, è la testimonianza del forte impegno che l’Italia porta avanti nella lotta alla contraffazione”. Così il ministro delle politiche agricole alimentari e forestali Maurizio Martina commenta la sospensione della commercializzazione dell’olio ‘Tuscan Extra-virgin Olive Oil” presso i magazzini “Harrods” di Londra e sul sito web www.harrods.com a seguito dell’apertura della procedura ex officio avviata dall’Ispettorato centrale della tutela della qualità e della repressioni frodi dei prodotti agroalimentari – Icqrf a capo del ministero delle politiche agricole. “La tutela e la promozione dell’autentico Made in Italy nel mondo – aggiunge Martina – è una priorità assoluta di questo Governo, oltre che una missione strategica per l’economia nazionale. “Ringrazio l’Ispettorato repressione frodi del Ministero per la professionalità dimostrata in questo caso – aggiunge Martina – e per la difesa quotidiana del patrimonio agroalimentare italiano. Un grazie va anche all’Autorità britannica del Defra, la cui collaborazione è stata rapida ed efficace”.
“Una nuova e concreta testimonianza dell’efficienza delle norme europee per la tutela dei prodotti agroalimentari di qualità” è il commento del presidente della Commissione Agricoltura e sviluppo rurale del Parlamento europeo Paolo De Castro. “La sospensione della vendita di falso olio toscano è stata possibile grazie all’applicazione della clausola “ex-officio” – prosegue il presidente Comagri -, introdotta nel 2012 dal Parlamento europeo all’interno del “pacchetto qualità”. Uno strumento fondamentale di tutela dei prodotti certificati da usurpazioni, imitazioni ed evocazioni che, grazie alla sua applicazione, si dimostra ancora una volta efficace (lo scorso novembre, sempre in Inghilterra, era stato sequestrato falso Prosciutto San Daniele). Il divieto di commercializzazione, applicato grazie all’intervento dell’Ispettorato centrale della tutela della qualità e della repressione frodi dei prodotti agroalimentari (Icqrf) – conclude De Castro -, dimostra come nella cornice europea sia possibile operare scelte condivise che difendono e valorizzano le produzioni di qualità, scoraggiando pratiche dannose per il settore agroalimentare, strategico per l’economia comunitaria”.

Scrivi un commento

Utilizza gravatar per personalizzare la tua immagine

Copyright © 2009 Con I Piedi Per Terra . All rights reserved.
Copyright © GTV s.r.l.
Sede legale V.Bonazzi, 51 - 40013 Castelmaggiore (Bo) - Sede opertiva v. L.Manara, 6 - 40128 Bologna
tel: 051 63236 - fax 051 6323602 - fax redazione 051 6323609
P. Iva 01607481205 - C.F 01161880388 - R.E.A. 347487 - R.I.BO 01161880388 - C.S. € 1.550.000,00 Vers. € 1.445.375,00
Concessionaria per la Pubblicità Publivideo2 Srl.