Olio tunisino: Martina, fondamentale ora gestione operativa

olio pane
Per l’Italia ci sono “due questioni tecniche fondamentali da parte agricola” cruciali “nella gestione operativa” dell’aumento dell’import nell’Ue di olio d’oliva dalla Tunisia per il 2016 e 2017. Lo ha spiegato il ministro delle Politiche agricole, Maurizio Martina, a margine della sua partecipazione al Consiglio agricoltura in corso a Bruxelles. Si tratta della suddivisione del contingente extra di olio d’oliva dalla Tunisia in quote mensili e “la garanzia che questo aumento si possa gestire con un regolamento a parte e non con quello che attualmente definisce le 56mila tonnellate di olio dalla Tunisia” previste dall’accordo bilaterale. Questi due punti “fanno la differenza fra la gestione ordinata di una scelta di questo tipo e la ‘non gestione’, e il rischio che questo contingente possa essere strutturale e non legato ai prossimi due anni” ha precisato Martina, il quale ha detto di aver ricevuto rassicurazioni “in questo senso”, ma su cui “vogliamo assolute garanzie”. “Vedremo i testi e poi matureremo le nostre scelte: per la parte agricola, su questo piano tecnico abbiamo già manifestato il nostro dissenso non votando alcuni passaggi che sono stati proposti” ha concluso il ministro delle Politiche agricole.

Scrivi un commento

Utilizza gravatar per personalizzare la tua immagine

Copyright © 2009 Con I Piedi Per Terra . All rights reserved.
Copyright © GTV s.r.l.
Sede legale V.Bonazzi, 51 - 40013 Castelmaggiore (Bo) - Sede opertiva v. L.Manara, 6 - 40128 Bologna
tel: 051 63236 - fax 051 6323602 - fax redazione 051 6323609
P. Iva 01607481205 - C.F 01161880388 - R.E.A. 347487 - R.I.BO 01161880388 - C.S. € 1.550.000,00 Vers. € 1.445.375,00
Concessionaria per la Pubblicità Publivideo2 Srl.