Olio: Ue; Hogan, a Stati responsabilità sostegno settore

oliviRicade sugli stati membri la decisione di sostenere o meno i propri produttori di olio d’oliva, sia tramite i programmi di sviluppo rurale con misure di gestione dei rischi, sia in base alle proprie risorse con aiuti di stato. E’ quanto risponde, in sintesi, il commissario europeo all’agricoltura Phil Hogan all’eurodeputato Nicola Caputo (S&D) che, in una interrogazione scritta, chiedeva al responsabile europeo quale iniziativa intendesse prendere a tutela e sostegno del comparto, in crisi sul mercato interno e internazionale, colpito dal batterio killer Xylella e da sfavorevoli condizioni climatiche.
“Per quanto riguarda le condizioni climatiche avverse – risponde il commissario – gli Stati membri possono, se lo ritengono necessario, introdurre nei loro programmi di sviluppo rurale, misure di sostegno per la gestione dei rischi, compresi contratti di assicurazione e fondi comuni di investimento che possono essere utilizzati per l’appunto in caso di condizioni climatiche avverse, fitopatie e parassiti. Inoltre, al fine di compensare gravi cadute di reddito, gli Stati membri possono – aggiunge – prendere in considerazione lo strumento di stabilizzazione dei redditi”. Hogan ricorda anche che “lo Stato membro può decidere di fornire un sostegno con proprie risorse, in conformità con le norme sugli aiuti di Stato o de minimis (limitati aiuti nazionali che non richiedono il via libera preventivo di Bruxelles). (ANSA).

Tags:

Scrivi un commento

Utilizza gravatar per personalizzare la tua immagine

Copyright © 2009 Con I Piedi Per Terra . All rights reserved.
Copyright © GTV s.r.l.
Sede legale V.Bonazzi, 51 - 40013 Castelmaggiore (Bo) - Sede opertiva v. L.Manara, 6 - 40128 Bologna
tel: 051 63236 - fax 051 6323602 - fax redazione 051 6323609
P. Iva 01607481205 - C.F 01161880388 - R.E.A. 347487 - R.I.BO 01161880388 - C.S. € 1.550.000,00 Vers. € 1.445.375,00
Concessionaria per la Pubblicità Publivideo2 Srl.