Olio: Unaprol, servono stretegie per 100% italiano


Nel 2009 sono stati venduti in Italia attraverso la GDO piu’ di 212 milioni di litri di olio per un valore di oltre 880 milioni di euro. La categoria più venduta è l’extravergine con il 72% del fatturato e più di 152 milioni di litri venduti; ma l’extra vergine di oliva con il marchio ”100% italiano” e’ ancora fanalino di coda nella lista egli acquisti con appena il 12% delle vendite, pari a 250milioni di litri, superato dal meno nobile olio di oliva che ha, invece, una quota del 14%. E’ quanto e’ emerso nel corso del convegno organizzato da Unaprol e dal consorzio ”100% qualita’ italiana” Per combattere la crisi di prezzo generata dall’assenza di identità del prodotto sullo scaffale, che non aiuta il consumatore finale a riconoscere l’alta qualità e l’origine certa, l’Unaprol, attraverso il consorzio I.O.O.% qualità italiana, sta migliorando l’offerta del prodotto di alta qualità sul mercato. Un primo test di 70mila confezioni di prodotto di alta qualità certificata ha già avuto successo attraverso i canali della vendita organizzata di Campagna Amica. Per la prossima campagna, attraverso le 469 filiere certificate Unaprol, il sistema della tracciabilità del consorzio olivicolo italiano sarà in grado di fornire al mercato, almeno un quinto dei volumi oggi venduti come 100% italiano, tracciato e garantito dal marchio I.O.O.% alta qualità italiana.
Ma ora Unaprol pigia sull’acceleratore e spinge per un’ ulteriore affermazione sul mercato di quello che definisce il suo ”olio ad alta velocita”’. Dalla prossima campagna saranno immessi sul mercato 5 milioni di olio novello extravergine 100% italiano, pari ad 1/5 di quello venduto sugli scaffali della Gdo ma che non offre questa caratteristica di tracciabilita’ completa di produzione italiana. L’olio 100% italiano sara’ commercializzato attraverso una capillare rete di vendita diretta organizzata in cui non rientra la grande distribuzione verso la quale il messaggio di Unaprol e’ chiaro: ”se lo vogliono, lo devono pagare il giusto prezzo”. Questo non significa che l’olio 100% italiano sia al di fuori della portata dei consumatori. Unaprol rende noto infatti che ”ci sono prezzi per tutte le tasche”. Intanto gli acquisti di olio extravergine sono cresciuti del 7% nel primo trimestre dell’anno e va forte anche la produzione biologica. (ANSA).

Scrivi un commento

Utilizza gravatar per personalizzare la tua immagine

Copyright © 2009 Con I Piedi Per Terra . All rights reserved.
Copyright © GTV s.r.l.
Sede legale V.Bonazzi, 51 - 40013 Castelmaggiore (Bo) - Sede opertiva v. L.Manara, 6 - 40128 Bologna
tel: 051 63236 - fax 051 6323602 - fax redazione 051 6323609
P. Iva 01607481205 - C.F 01161880388 - R.E.A. 347487 - R.I.BO 01161880388 - C.S. € 1.550.000,00 Vers. € 1.445.375,00
Concessionaria per la Pubblicità Publivideo2 Srl.