Ong europee bocciano la nuova Pac


La proposta di riforma della Politica agricola comune presentata oggi dalla Commissione europea non convince le organizzazioni non governative.
“L’ultima cosa di cui abbiamo bisogno e’ una Pac che colpisce negativamente i paesi in via di sviluppo” ha dichiarato poco fa il direttore della Confederazione europea delle Ong di sviluppo (Concord), Olivier Consolo. “Finora, tutte le istituzioni europee avevano preso in considerazione il principio secondo il quale la Pac deve ridurre il suo impatto sui territori extraeuropei attraverso una piu’ grande coerenza delle politiche per lo sviluppo. Purtroppo la Commissione ha ignorato questo principio”. Con l’adozione del Trattato di Lisbona, le istituzioni Ue devono tener conto degli obiettivi di cooperazione allo sviluppo nell’attuazione delle politiche che possono avere incidenze sui paesi in via di sviluppo. “La Coerenza delle politiche per lo sviluppo non figura tra le proposte” presentate dal commissario europeo per l’agricoltura e lo sviluppo rurale, Dacian Ciolos, sostiene Concord, che punta il dito contro “l’assenza di qualsiasi riferimento quanto all’impegno” da parte della Commissione “di porre fine alle politiche di sussidi ai prodotti agricoli europei esportati nel Sud del mondo che ancora oggi consentono all’Unione Europea di esportare” i suoi prodotti “con prezzi che mettono in ginocchio i contadini dei paesi in via di sviluppo”. Non e’ la prima volta che le ong europee se la prendono con gli effetti negativi della Pac sul Sud del mondo. Ma a piu’ riprese, il commissario Ciolos aveva rispedito le accuse al mittente sostenendo che oggi le sovvenzioni all’esportazione di prodotti agricoli europei rappresentano meno dello 0,5% del budget della Politica agricola comune.

Scrivi un commento

Utilizza gravatar per personalizzare la tua immagine

Copyright © 2009 Con I Piedi Per Terra . All rights reserved.
Copyright © GTV s.r.l.
Sede legale V.Bonazzi, 51 - 40013 Castelmaggiore (Bo) - Sede opertiva v. L.Manara, 6 - 40128 Bologna
tel: 051 63236 - fax 051 6323602 - fax redazione 051 6323609
P. Iva 01607481205 - C.F 01161880388 - R.E.A. 347487 - R.I.BO 01161880388 - C.S. € 1.550.000,00 Vers. € 1.445.375,00
Concessionaria per la Pubblicità Publivideo2 Srl.