Onu: occorre dare stabilità ai prezzi agricoli


La comunita’ internazionale deve rispondere rapidamente al ritorno dell’instabililita’ sui mercati agricoli internazionali, dopo l’impennata del prezzo del grano, ha affermato l’esperto indipendente dell’Onu sul diritto all’alimentazione, Olivier De Schutter. ”Non fare niente sarebbe inaccettabile’, ha aggiunto in un comunicato pubblicato oggi a Ginevra, a pochi giorni dalle ”proteste del pane” in Mozambico. Nel 2008 la crisi alimentare ha colto molti governi di sorpresa, ma ”oggi capiamo molto meglio quello che dobbiamo fare per realizzare il diritto all’alimentazione. Gli esperti hanno svolto il loro lavoro. Spetta ora ai governi passare all’azione”, ha insistito l’esperto sottolineando che malgrado gli impegni assunti nel 2008, troppo poco e’ stato fatto. Per il relatore speciale delle Nazioni Unite sul diritto all’alimentazione, la riunione speciale convocata dalla Fao a Roma per il prossimo 24 settembre deve superare i discorsi e prendere misure sulla speculazione e le riserve alimentari. ”Gli aumenti dei prezzi sono esasperati dalla speculazione di traders le cui attivita’ non sono abbastanza regolate” mentre le ”popolazioni dei Paesi poveri ed importatori diretti di prodotti alimentari sono i piu’ colpiti”, ha affermato. Schutter ha inoltre rivolto un appello ai donatori affinche’ accrescano il loro sostegno ai Paesi poveri importatori netti di derrate alimentari. Dopo il divieto di esportazioni di cereali annunciato dalla Russia e la speculazione che ne e’ risultata i prezzi alimentari sui mercati internazionali sono saliti del 5% dal luglio 2010, portando l’indice dei prezzi alimentari della Fao al suo piu’ alto livello dal settembre 2008 e questo mentre la produzione cerealicola nel 2010 sara’ il terzo miglior raccolto della storia, sottolinea il comunicato. (ANSA).

Scrivi un commento

Utilizza gravatar per personalizzare la tua immagine

Copyright © 2009 Con I Piedi Per Terra . All rights reserved.
Copyright © GTV s.r.l.
Sede legale V.Bonazzi, 51 - 40013 Castelmaggiore (Bo) - Sede opertiva v. L.Manara, 6 - 40128 Bologna
tel: 051 63236 - fax 051 6323602 - fax redazione 051 6323609
P. Iva 01607481205 - C.F 01161880388 - R.E.A. 347487 - R.I.BO 01161880388 - C.S. € 1.550.000,00 Vers. € 1.445.375,00
Concessionaria per la Pubblicità Publivideo2 Srl.