Orogel Fresco e frutta nelle scuole

Per il secondo anno consecutivo Orogel Fresco è capofila del raggruppamento temporaneo d’impresa che, nel contesto del programma comunitario Frutta nelle Scuole, distribuisce frutta e verdura agli alunni di cinque regioni d’Italia: Abruzzo, Molise, Puglia, Basilicata e Campania.Reduce da un mini-tour di presentazione del progetto in Puglia e Abruzzo la settimana scorsa, il presidente Giuseppe Maldini fa il punto della situazione su tutto il territorio gestito da Orogel Fresco come capofila di un raggruppamento temporaneo d’impresa coordinato dalla cooperativa Alimos e formato dalle seguenti aziende: Apofruit Italia, Apot, Apoconerpo, Naturitalia, Giardinetto, Lagnasco, Sole, Terre e Sole di Sicilia, Valfrutta e Vog.Presidente, qual è il bilancio di questi due anni di Frutta nelle Scuole?
Come Orogel Fresco possiamo ritenerci fino ad ora complessivamente soddisfatti perché si tratta di un’esperienza che, pur essendo davvero impegnativa e complessa, ci sta gratificando molto sia dal punto di vista umano che da quello professionale. Abbiamo prove certe che i bambini hanno migliorato il loro “rapporto” con i prodotti ortofrutticoli ed aumentato il consumo di tali prodotti anche in modo sistematico. Per altro, questi buoni risultati emergono anche dall’analisi/valutazione ministeriale fatta sulla prima annualità. E’ ovvio che alcuni aspetti possono essere migliorati nella gestione globale del Programma.
Ad esempio?
Occorre, a nostro avviso, intraprendere un percorso che porti gli ‘attori’ in campo a lavorare in maniera più coordinata, con una tempistica più adeguata e regole chiare e certe, provando a coinvolgere sempre di più, tramite diversi strumenti possibili, le scuole veramente interessante al programma.
Quali sono i numeri relativi alle regioni in cui siete protagonisti come capofila?
Gestiamo le distribuzioni di frutta e verdura per un totale di 269.141 alunni in quasi 1.500 scuole di Abruzzo, Molise, Puglia, Campania e Basilicata. Per l’esattezza, 11 specie di frutta, 2 orticole e 2 spremute di arance.
Come Orogel Fresco siete capofila nelle stesse regioni per il secondo anno consecutivo: sono state apportate novità rispetto all’anno precedente?
Abbiamo, innanzitutto, aumentato le distribuzioni che da 30 sono diventate 33 per ogni alunno che partecipa al Programma, e, cioè, 5 distribuzioni in più rispetto a quelle previste dal Programma stesso. E poi abbiamo deciso di ampliare le attività di informazione e sensibilizzazione rivolte agli scolari e alle loro famiglie. In particolare quest’anno abbiamo ideato un concorso creativo (con un ricco montepremi) tramite il quale i bambini possono raccontare il proprio approccio con il mondo della frutta presentando, ad esempio, disegni, racconti o composizioni sul tema.
Qual è il vantaggio di essere un gruppo di aziende e non un’azienda sola?
Sicuramente essere riusciti a riunire le maggiori organizzazioni di produttori italiane ci consente di fornire ai bambini sempre il meglio della produzione ortofrutticola nazionale, riuscendo il più possibile a rispettare la connotazione locale e tipica delle produzioni stesse. Privilegiare la somministrazione di prodotti provenienti dalle aree limitrofe alla zona di produzione e confezionamento, tra l’altro, ci permette di impattare in maniera ridotta sull’ambiente. Sempre per ridurre al massimo l’impatto ambientale le oltre dieci milioni di confezioni distribuite sono state studiate e poi realizzate con imballaggi primari e secondari biodegradabili e compostabili.

Scrivi un commento

Utilizza gravatar per personalizzare la tua immagine

Copyright © 2009 Con I Piedi Per Terra . All rights reserved.
Copyright © GTV s.r.l.
Sede legale V.Bonazzi, 51 - 40013 Castelmaggiore (Bo) - Sede opertiva v. L.Manara, 6 - 40128 Bologna
tel: 051 63236 - fax 051 6323602 - fax redazione 051 6323609
P. Iva 01607481205 - C.F 01161880388 - R.E.A. 347487 - R.I.BO 01161880388 - C.S. € 1.550.000,00 Vers. € 1.445.375,00
Concessionaria per la Pubblicità Publivideo2 Srl.