Ortofrutta: Agrinsieme, futuro è verso nuovi paesi importatori

frutta e verdura 2Dopo il recente via libera per la commercializzazione di mele e pere negli Usa e del kiwi in Corea, si apriranno nuove opportunita’ per arance, uva, pesche e susine verso Cina, Giappone, India, Messico, Israele e Nuova Zelanda. Si punta a nuovi mercati e nuovi redditi per gli operatori del settore dell’ortofrutta italiana: di questo si discutera’ nel convegno promosso da Agrinsieme (Cia, Confagricoltura e Alleanza delle cooperative italiane) che si terra’ venerdi’ prossimo in occasione del Macfrut presso la “Sala Europa” di Cesena Fiera.
Sono 463 mila le aziende del settore ortofrutta che si occupano di una superficie coltivata di 1,2 milioni di ettari (la media per azienda e’ attorno ai 2,5 ettari). Il tutto per un valore della produzione che sfiora gli 11 miliardi d’euro all’anno: circa 85 mila i produttori attivi nelle 289 organizzazioni di produttori riconosciute, quasi 26 milioni le tonnellate di frutta e verdura prodotte nell’ultimo anno. L’export muove circa 4 miliardi d’euro: sul fronte dei consumi, e’ di 219 grammi, pro capite al giorno, il consumo di frutta in Italia, mentre di 228 grammi quello degli ortaggi, largamente inferiore al quantitativo minimo raccomandato che e’ pari a 400 grammi giornalieri.
“Un comparto, quello dell’ortofrutta italiana, che – commenta Agrinsieme – attende con ansia di conoscere i contenuti applicativi della nuova Pac (Politica agricola comune) e le nuove proposte sulla specifica Ocm (Organizzazione comune di mercato) del settore. Tutti nodi, insieme alla stesura definitiva dei specifici regolamenti, che dovranno essere sciolti da Bruxelles nei prossimi mesi, se non nelle prossime settimane”. (AGI)

Scrivi un commento

Utilizza gravatar per personalizzare la tua immagine

Copyright © 2009 Con I Piedi Per Terra . All rights reserved.
Copyright © GTV s.r.l.
Sede legale V.Bonazzi, 51 - 40013 Castelmaggiore (Bo) - Sede opertiva v. L.Manara, 6 - 40128 Bologna
tel: 051 63236 - fax 051 6323602 - fax redazione 051 6323609
P. Iva 01607481205 - C.F 01161880388 - R.E.A. 347487 - R.I.BO 01161880388 - C.S. € 1.550.000,00 Vers. € 1.445.375,00
Concessionaria per la Pubblicità Publivideo2 Srl.