Ortofrutta, contro la crisi le proposte delle cooperative di Italia, Francia e Spagna

ortofrutta2
Le cooperative ortofrutticole di Italia, Francia e Spagna – i tre principali Paesi produttori nell’Ue – hanno fatto sentire la loro voce al Parlamento Europeo per chiedere la continuita’ del sostegno Ue al settore, ma anche un bilancio adeguato dopo il 2013 (quando si concluderanno le attuali prospettive finanziarie) sempre imperniato sulle organizzazioni dei produttori. Un piano comune per uscire dalla crisi e’ stato presentato a Paolo De Castro (S&D) presidente della Commissione Agricoltura del Parlamento europeo e ad altri suoi membri, sottoscritto per l’Italia da Fedagri-Confcooperative, Legacoop-agroalimentare e Agci-Agrital. ”Abbiamo convenuto – ha spiegato Davide Vernocchi, di Fedagri-Confcooperative – che i produttori e le loro cooperative debbano rafforzarsi in termini di dimensione e di competitivita’ per fare fronte ad un mercato in cui la domanda e’ sempre piu’ concentrata”. Le misure vanno ”dal mantenimento di una organizzazione comune di mercato per il settore all’adeguamento e miglioramento degli strumenti di prevenzione e di gestione di crisi, anche quelle gravi, capaci di garantire un reddito ai produttori”. Tra le altre proposte – spiega Gianluca Balzani di Legacoop – c’e’ la richiesta di mantenere le norme di commercializzazione Ue evitando gli abusi e migliorando le condizioni dell’export. Un secco no invece alla liberalizzazione delle importazioni in Europa.

Scrivi un commento

Utilizza gravatar per personalizzare la tua immagine

Copyright © 2009 Con I Piedi Per Terra . All rights reserved.
Copyright © GTV s.r.l.
Sede legale V.Bonazzi, 51 - 40013 Castelmaggiore (Bo) - Sede opertiva v. L.Manara, 6 - 40128 Bologna
tel: 051 63236 - fax 051 6323602 - fax redazione 051 6323609
P. Iva 01607481205 - C.F 01161880388 - R.E.A. 347487 - R.I.BO 01161880388 - C.S. € 1.550.000,00 Vers. € 1.445.375,00
Concessionaria per la Pubblicità Publivideo2 Srl.