Pac: Bruni (Cogeca), coniugare economia e ambiente


La politica agricola comune (Pac) deve conciliare aspetti economici e ambientali con l’obiettivo di una maggiore competitività. Lo ha detto il presidente delle cooperative agricole europee (Cogeca), Paolo Bruni, al commissario europeo all’agricoltura, Dacian Ciolos, nel corso della tavola rotonda che si è svolta a Bruxelles sull’aiuto diretti Ue all’inverdimentò, il cosiddetto greening, nell’ambito della proposta di riforma della Pac. Al commissario, che ha ricordato il contenuto delle proposte, Bruni ha replicato dicendo di “condividere la necessità di non tenere separati gli aspetti economici da quelli ambientali”. Tuttavia non ha nascosto “la preoccupazione di un aumento dei costi che quelle norme implicheranno, ma anche la loro ricaduta negativa sulla competitività dell’agricoltura europea, rispetto ai partner internazionali”. Senza contare che “gli agricoltori europei oggi rispettano già oltre 50 normative in materia di protezione ambientale00. Le organizzazioni agricole e cooperative dell’Ue (Copa e Cogeca), ha concluso Bruni, stanno elaborando alcune proposte alternative per conciliare “l’esigenza di rafforzare la legittimità dei pagamenti diretti Ue con quella di una crescita verde che migliori l’efficacia dell’utilizzo delle risorse e l’adattamento ai cambiamenti climatici”.

Scrivi un commento

Utilizza gravatar per personalizzare la tua immagine

Copyright © 2009 Con I Piedi Per Terra . All rights reserved.
Copyright © GTV s.r.l.
Sede legale V.Bonazzi, 51 - 40013 Castelmaggiore (Bo) - Sede opertiva v. L.Manara, 6 - 40128 Bologna
tel: 051 63236 - fax 051 6323602 - fax redazione 051 6323609
P. Iva 01607481205 - C.F 01161880388 - R.E.A. 347487 - R.I.BO 01161880388 - C.S. € 1.550.000,00 Vers. € 1.445.375,00
Concessionaria per la Pubblicità Publivideo2 Srl.