Pac: Copagri,bene le applicazioni sulle misure ambientali

“L’accordo politico sulla Pac poteva essere di gran lunga peggiore per il nostro Paese, è vero che si sono perse risorse sui pagamenti diretti, ma si è operato bene sull’applicazione di misure ambientali come il greening”. Lo ha detto il presidente della Copagri, Franco Verrascina, chiudendo a Roverè Veronese l’incontro annuale della confederazione in Veneto, dedicato alla nuova riforma del settore. “Ora occorre ottimizzare gli investimenti facendo del principio dell’agricoltore attivo, contro la sterile rendita, il fulcro dell’attuazione della nuova Pac in Italia”, ha detto il presidente, precisando che il Parlamento europeo ha ripristinato i giusti equilibri tra le diverse sensibilità degli Stati membri, rispetto alle quali troppo spesso gli indirizzi dell’Europa continentale sono stati premiati a discapito di quelli mediterranei. Secondo Verrascina dobbiamo ripartire da un’idea di produzione agricola e agroalimentare che tenga conto quanto il settore possa dare in termini di ricchezza, lavoro, crescita, ma anche di strategicità di un comparto destinato a vedere accresciuta l’importanza della domanda di cibo riveste. Positivo, infine, il bilancio sullo sviluppo rurale dove, anche se quanto è stato guadagnato in questo passaggio non è paragonabile a quanto si perderà nei pagamenti diretti, si tratta di risorse importanti che, se ben gestite e non restituite a causa di ritardi burocratici, potranno consentire di fare un vero e proprio salto di qualità.

Scrivi un commento

Utilizza gravatar per personalizzare la tua immagine

Copyright © 2009 Con I Piedi Per Terra . All rights reserved.
Copyright © GTV s.r.l.
Sede legale V.Bonazzi, 51 - 40013 Castelmaggiore (Bo) - Sede opertiva v. L.Manara, 6 - 40128 Bologna
tel: 051 63236 - fax 051 6323602 - fax redazione 051 6323609
P. Iva 01607481205 - C.F 01161880388 - R.E.A. 347487 - R.I.BO 01161880388 - C.S. € 1.550.000,00 Vers. € 1.445.375,00
Concessionaria per la Pubblicità Publivideo2 Srl.