Pac: Russo, il confronto migliorerà. Le criticità sono superfici, greening e pagamenti


Il confronto migliorerà non solo la struttura ma anche la performance della nuova Pac “. Ne è convinto il presidente della commissione Agricoltura della Camera, Paolo Russo commentando l’audizione del Commissario europeo per l’agricoltura Dacian Ciolos. Sulla riforma della politica agricola comune, Russo ha evidenziato i punti della proposta sui quali l’Italia continua a esprimere la netta contrarietà. A cominciare “dal criterio della superficie agricola per i pagamenti diretti che va necessariamente combinato con altri parametri perché risulterebbe troppo penalizzante per un Paese contributore netto come l’Italia”. “La regionalizzazione dei pagamenti diretti – ha evidenziato poi il parlamentare che ha presieduto i lavori delle commissioni riunite Agricoltura e Politiche comunitarie di Camera e Senato – comporterà marcate difficoltà nella definizione delle aree omogenee e della conseguente redistribuzione tra i propri agricoltori”. Pollice verso anche “sul cosiddetto greening e il connesso obbligo di diversificazione delle colture, che appare concepito in modo non coerente con l’agricoltura intensiva e mediterranea e con i valori ambientali che sono ad essa propri” e sulla definizione di agricoltore attivo: “Appare condivisibile la scelta di riservare le risorse a chi fa agricoltura sul serio, ma sarebbe opportuno lasciare agli Stati membri la possibilità di rendere tale definizione coerente con l’assetto della propria agricoltura, come già previsto in precedenza in via facoltativa”.

Scrivi un commento

Utilizza gravatar per personalizzare la tua immagine

Copyright © 2009 Con I Piedi Per Terra . All rights reserved.
Copyright © GTV s.r.l.
Sede legale V.Bonazzi, 51 - 40013 Castelmaggiore (Bo) - Sede opertiva v. L.Manara, 6 - 40128 Bologna
tel: 051 63236 - fax 051 6323602 - fax redazione 051 6323609
P. Iva 01607481205 - C.F 01161880388 - R.E.A. 347487 - R.I.BO 01161880388 - C.S. € 1.550.000,00 Vers. € 1.445.375,00
Concessionaria per la Pubblicità Publivideo2 Srl.