“Relitto del Paguro” primo Sic marino in Emilia Romagna

E’ stato istituito in Emilia-Romagna il primo sito di importanza comunitaria marino. Si tratta del Sic “Relitto della piattaforma Paguro”, situato a 11 miglia al largo della costa ravennate nel luogo ove nel 1965 affondò una piattaforma per l’estrazione di gas metano.
Nel tempo il relitto si è trasformato in un vero e proprio reef artificiale di rilevante interesse conservazionistico per la presenza di specie animali e vegetali rare nell’Adriatico nord occidentale: astici, cicale di mare, occhiate, mormore, scorfani neri,
spigole, gronghi. Proprio per questo già nel 1995 il sito fu dichiarato dal Ministero
zona di tutela biologica, vi è vietata la pesca ed è meta prediletta di appassionati subacquei. “La rete Natura 2000 costituta dai Sic e dalle Zps rappresenta un salto di qualità per i territori – sottolinea l’assessore all’ambiente Lino Zanichelli – sotto il profilo sia della tutela che delle opportunità di finanziamento destinate alle attività che vi si svolgono. L’istituzione di questo Sic al largo di Ravenna è particolarmente importante, perché è il primo passo verso un’ulteriore valorizzazione del nostro mare”.
Il sito del Paguro è stato istituito dalla Giunta regionale insieme ad altre aree Sic e Zps (Zone di protezione speciale) nei territori dei sette Comuni di Casteldelci, Maiolo, Novafeltria, Pennabilli, San Leo, Sant’Agata Feltria e Talamello da poco entrati a far parte della Regione Emilia-Romagna. Si tratta in questo ultimo caso di aree già tutelate,
che la Regione Emilia-Romagna ha confermato, escludendo qualche centro abitato ed ampliandone in altri casi i confini. In questo modo, i siti di importanza comunitaria e le zone di protezione speciale presenti in Emilia-Romagna passano da 148 a 153, con un aumento di circa mille ettari, per una superficie complessiva di quasi 263 mila ettari (l’
11,7% del territorio regionale).

Scrivi un commento

Utilizza gravatar per personalizzare la tua immagine

Copyright © 2009 Con I Piedi Per Terra . All rights reserved.
Copyright © GTV s.r.l.
Sede legale V.Bonazzi, 51 - 40013 Castelmaggiore (Bo) - Sede opertiva v. L.Manara, 6 - 40128 Bologna
tel: 051 63236 - fax 051 6323602 - fax redazione 051 6323609
P. Iva 01607481205 - C.F 01161880388 - R.E.A. 347487 - R.I.BO 01161880388 - C.S. € 1.550.000,00 Vers. € 1.445.375,00
Concessionaria per la Pubblicità Publivideo2 Srl.