Pane, più controlli sulla vendita abusiva

pane
I carabinieri dei Nas rafforzeranno le azioni di contrasto alla vendita abusiva di pane. Lo ha annunciato il sottosegretario alla Salute Francesca Martini aggiungendo che per stroncare il fenomeno è indispensabile la collaborazione dei cittadini”. ”Mi preme ribadire – prosegue – che l’acquisto di pane, cosi’ come di altri alimenti, attraverso canali non ufficiali di distribuzione non garantisce assolutamente la sicurezza dei prodotti. La produzione e la commercializzazione abusiva di pane avviene in assenza delle piu’ elementari norme igieniche, ne’ tantomeno si conoscono le materie prime utilizzate per la produzione, le possibili contaminazioni e la presenza di sostanze non consentite e non tollerabili”.
Soddisfatti i panificatori che sottolineano come oltre ai rischi per la salute la vendita abusiva di pane rappresenta anche una forma di concorrenza sleale. “Sono migliaia – ha detto il presidente della Federazione italiana panificatori, Luca Vecchiato, – i forni abusivi in Italia: una piaga che colpisce in primis il Meridione. Anche per questo stiamo incrementando la distribuzione del ‘Bollino bianco’ presso i panifici artigianali del Paese: nella provincia di Napoli sono gia’ 15mila i bollini di riconoscimento distribuiti presso i panificatori artigianali, mentre in Italia sono oltre un milione. Sbagliato invece quanto di recente stabilito per il pane campano con l’entrata in vigore della Legge regionale 2/2005, che impone l’obbligo di imbustamento del pane nella plastica ai fini della vendita. Una legge unica al mondo, che di certo determina effetti negativi nella lotta all’abusivismo”.

3 Commenti in “Pane, più controlli sulla vendita abusiva”

  • stefano scritto il 3 dicembre 2009 pmgiovedìThursdayEurope/Rome 17:22

    in un comune di MASSA CARRARA dove io risiedo e ho un panificio c’e’ un elevato commercio di pane in forma ABUSIVA sia nella produzione che nell’acquisto in gran quantita’ da parte di commercianti non abilitati e cittadini . i primi sottobanco e gli altri porta a porta. la non curanza da parte degli organi competenti vigili carabinieri usl da modo a qusti di arrotondare alla grande.

  • gianni scritto il 1 febbraio 2010 pmlunedìMondayEurope/Rome 12:39

    ciao ,sono un panettiere d mazara…e vi dico ke anke qiu giu c’e una guerra x il pane…tra panettieri abusivi e pane sotto costo, ke arriva fino a 70 centesimi al kilo…!!! e una vergogna… e mi lamento dello stato ke nn prende provvedimenti…..

  • stefania scritto il 4 giugno 2010 pmvenerdìFridayEurope/Rome 17:08

    negli ultimi periodi in firenze e zone limitrofe sono stati mesi in vendita molti negozzi di rivendita di pane , schiacciata e pizza. Soprattotto ho notato che molti di questi sono negozzi di proprietà di società che producono pane. Secondo voi per quale motivo vengono messi in vendita questi negozzi ? hanno anche dei buoni incassi, ci sono in vista delle nuove normative che penalizzano le attività di rivendita pane?

Scrivi un commento

Utilizza gravatar per personalizzare la tua immagine

Copyright © 2009 Con I Piedi Per Terra . All rights reserved.
Copyright © GTV s.r.l.
Sede legale V.Bonazzi, 51 - 40013 Castelmaggiore (Bo) - Sede opertiva v. L.Manara, 6 - 40128 Bologna
tel: 051 63236 - fax 051 6323602 - fax redazione 051 6323609
P. Iva 01607481205 - C.F 01161880388 - R.E.A. 347487 - R.I.BO 01161880388 - C.S. € 1.550.000,00 Vers. € 1.445.375,00
Concessionaria per la Pubblicità Publivideo2 Srl.