Parlamento Ue approva riforma Pac. De Castro, un successo per l’agricoltura e il Parlamento

UE Parlamento2Il Parlamento europeo ha oggi approvato a grande maggioranza la riforma della Politica agricola comune (Pac). L’Assemblea ha votato tutti e cinque i testi in cui sono riunite le regole per la nuova Pac. Si è così concluso l’iter legislativo di una riforma che riguarda uno dei principali capitoli di spesa del bilancio Ue. Nei prossimi sette anni all’Italia arriveranno a vario titolo, sotto il capitolo Pac, fondi europei per 33,4 miliardi di euro.
“Dopo tre anni di lavoro e dopo un negoziato faticoso e complicato, siamo finalmente giunti ad approvare la nuova politica agricola comune per i prossimi sette anni”. Con queste parole si è aperto questa mattina l’intervento in plenaria di Paolo De Castro, presidente della Commissione Agricoltura e sviluppo rurale del Parlamento europeo, a seguito del sì a larga maggioranza dell’Aula che dà di fatto il via alla riforma della politica agricola comune post 2014. “Il voto di oggi – ha sottolineato il presidente Comagri – rappresenta un risultato importante per l’agricoltura europea e per il ruolo che la partecipazione democratica, attraverso l’impegno del Parlamento europeo, ha avuto nella definizione di una delle politiche di maggiore impatto per l’Unione. Con questa riforma siamo riusciti a dare nuova centralità al lavoro e all’impresa, abbiamo puntato sui giovani e sull’ambiente, abbiamo semplificato la parte burocratica e garantito un ruolo di responsabilità agli Stati membri. Certo, come abbiamo avuto più volte modo di ribadire, questa non è la riforma che avremmo voluto, ma grazie alle modifiche apportate la abbiamo sostanzialmente migliorata e con la revisione del 2017, voluta fortemente dal Parlamento, continueremo a farlo. Il risultato raggiunto oggi – ha proseguito De Castro – è la testimonianza concreta di come la nostra istituzione non abbia rappresentato, come molti credevano, una complicazione nell’iter legislativo, bensì un valore aggiunto in termini di democrazia e di sintesi, riuscendo a dare ai 28 paesi dell’Unione una sola politica agricola capace di rispondere alle così diverse agricolture europee. Nei prossimi mesi, questo Parlamento e in particolare la Commissione Agricoltura vigileranno con attenzione sulla Commissione europea, affinché nella stesura degli atti delegati applicativi della Pac sia rispettato l’accordo politico che Consiglio e Parlamento hanno così faticosamente raggiunto. Il Parlamento europeo – ha concluso De Castro – come istituzione democraticamente eletta non si sottrarrà al ruolo di verifica dei poteri di delega che ha conquistato grazie al Trattato di Lisbona. Lo faremo con serietà e determinazione, con lo stesso spirito che ha animato tutto il team negoziale, che colgo l’occasione per ringraziare, durante questi tre anni: dare agli agricoltori e a tutti i cittadini europei una politica agricola più equa e più sostenibile, che sappia rispondere alle sfide del futuro”.

Un Commento in “Parlamento Ue approva riforma Pac. De Castro, un successo per l’agricoltura e il Parlamento”

Trackbacks

  1. Ue:De Girolamo,bene Parlamento su Pac,ora parola a Consiglio | Con i piedi per terra

Scrivi un commento

Utilizza gravatar per personalizzare la tua immagine

Copyright © 2009 Con I Piedi Per Terra . All rights reserved.
Copyright © GTV s.r.l.
Sede legale V.Bonazzi, 51 - 40013 Castelmaggiore (Bo) - Sede opertiva v. L.Manara, 6 - 40128 Bologna
tel: 051 63236 - fax 051 6323602 - fax redazione 051 6323609
P. Iva 01607481205 - C.F 01161880388 - R.E.A. 347487 - R.I.BO 01161880388 - C.S. € 1.550.000,00 Vers. € 1.445.375,00
Concessionaria per la Pubblicità Publivideo2 Srl.