Parmalat chiude tre stabilimenti, piano sociale per esuberi


La Parmalat chiude tre stabilimenti in Italia (Genova, Villaguardia in provincia di Como e Cilavegna in provincia di Pavia), ma è pronta a mettere in atto d’intesa coi sindacati un piano sociale per limitare l’impatto occupazionale. Le parti sociali – si legge in una nota del gruppo di Collecchio, di proprietà della francese Lactalis – si sono già attivate presso il ministero del Lavoro per definire nei prossimi giorni degli strumenti previsti, con particolare riferimento agli ammortizzatori sociali necessari per la realizzazione del piano sociale. Il piano sociale annunciato da Parmalat per far fronte alle ricadute occupazionali della concentrazione produttiva dei 3 impianti, prevede il ricorso alla mobilità interna infra-Gruppo e il trasferimento di personale presso operatori logistici terzi, garantendo un sostegno di tipo anche formativo. Per quanto riguarda l’impianto di Villaguardia è previsto inoltre il potenziamento del polo logistico ed eventualmente il ricorso allo strumento del ‘new-placement’ a cura di una società specializzata nella ricollocazione del personale. Quanto al sito produttivo di Genova, Parmalat è disponibile a “favorire forme di utilizzo diverse dall’attuale, da parte di soggetti imprenditoriali in grado di svolgere attività che possano ricreare occupazione sul territorio”. Tra queste viene indicato un progetto già ricevuto dal gruppo per la cessione del terreno e dell’immobile, finalizzata alla realizzazione di attività di natura commerciale. Secondo Parmalat, una volta ricevute le autorizzazioni da parte delle autorità competenti, il progetto può prevedere, oltre all’assorbimento dei lavoratori in esubero, anche la creazione di circa 100 posti di lavoro aggiuntivi.

Scrivi un commento

Utilizza gravatar per personalizzare la tua immagine

Copyright © 2009 Con I Piedi Per Terra . All rights reserved.
Copyright © GTV s.r.l.
Sede legale V.Bonazzi, 51 - 40013 Castelmaggiore (Bo) - Sede opertiva v. L.Manara, 6 - 40128 Bologna
tel: 051 63236 - fax 051 6323602 - fax redazione 051 6323609
P. Iva 01607481205 - C.F 01161880388 - R.E.A. 347487 - R.I.BO 01161880388 - C.S. € 1.550.000,00 Vers. € 1.445.375,00
Concessionaria per la Pubblicità Publivideo2 Srl.