Parmigiano: produzione in calo, cresce l’export

Parmigiano-Reggiano forme marchiate
Prosegue, anche in maggio la flessione che da 11 mesi, segna la produzione di Parmigiano Reggiano: lo scorso mese – si legge in una del Consorzio emiliano – il calo è stato del 2,3% rispetto allo stesso mese del 2012, con 294.235 forme prodotte. Nei primi mesi del 2013 l’andamento riporta un rallentamento medio del 2,2%. Di fatto, spiega il presidente del Consorzio del Parmigiano Reggiano, Giuseppe Alai, “una situazione esattamente opposta a quella dei primi cinque mesi 2012, quando la produzione correva più veloce di quella record del 2011 (+7,1% il saldo dell’anno), per poi iniziare una graduale flessione a partire dal mese di luglio, tanto che la crescita, a fine 2012, è risultata pari a +2,3%”. Quindi, sottolinea ancora, “stiamo assistendo ad un graduale riequilibrio dell’offerta, favorito anche da un export che nell’ultimo biennio ha assorbito 125.000 forme in più, rispetto alla domanda, dopo un 2011 di autentica euforia produttiva alla quale, come è sempre accaduto nella storia, ha fatto da contraltare una flessione delle quotazioni”. In termini produttivi, i cali maggiori si sono registrati, in maggio, nelle province di Modena (-5,3%), Bologna (-3,6%) e Reggio Emilia (-3,5%), mentre più contenuta è apparsa la flessione produttiva a Parma (-0,1%), con Mantova che presenta un saldo identico a quello del maggio 2012. La media delle quotazioni si è attestata a 8,60 euro al chilogrammo. Positive le notizie in arrivo dai mercati esteri: nei primi tre mesi l’export è cresciuto dell’1% e il saldo è previsto, a fine anno, in crescita del 6%. Sul fronte interno, invece , i consumi, precisa Alai, “sono tendenzialmente in lieve calo, così come era accaduto nel 2012 (-0,2% a fine anno), ma non giustificano alcun allarmismo: le valutazioni mensili, infatti, debbono tenere conto delle scelte commerciali della grande distribuzione organizzata che – conclude – di mese in mese e di anno in anno cambia, ad esempio , le sue politiche promozionali, rendendo improprio un secco confronto sui dati di breve periodo”.

Scrivi un commento

Utilizza gravatar per personalizzare la tua immagine

Copyright © 2009 Con I Piedi Per Terra . All rights reserved.
Copyright © GTV s.r.l.
Sede legale V.Bonazzi, 51 - 40013 Castelmaggiore (Bo) - Sede opertiva v. L.Manara, 6 - 40128 Bologna
tel: 051 63236 - fax 051 6323602 - fax redazione 051 6323609
P. Iva 01607481205 - C.F 01161880388 - R.E.A. 347487 - R.I.BO 01161880388 - C.S. € 1.550.000,00 Vers. € 1.445.375,00
Concessionaria per la Pubblicità Publivideo2 Srl.