Partite per gli Stati Uniti le prime mele italiane

mele3Sono partite le prime mele dal Trentino per gli Stati Uniti, dopo il piano di lavoro firmato ad agosto tra ministero per l’Agricoltura e Aphis, il dipartimento degli agricoltori negli Usa. Il progetto è stato coordinato da Assomela per le mele, in collaborazione con il Centro Servizi Ortofrutticoli (Cso) di Ferrara per le pere. Nella fase operativa, per il Trentino Alto Adige l’iniziativa ha coinvolto i Consorzi Melinda, la Trentina, Vog Terlano (Marlene) e Vi.p (Val Venosta), con le varietà Gala, Golden, Granny Smith e Fuji prodotte in dodici aree verificate, autorizzate dai servizi fitosanitari di Trento e Bolzano e comunicate già a primavera alle autorità americane. L’Emilia Romagna, con il coordinamento di Cso, ha visto la partecipazione dei gruppi Agrintesa, Apofruit, Fruit Modena group, Mazzoni, Patfut e Salvi con la pera Abate. Il progetto per l’accesso al mercato statunitense ha richiesto diversi anni di lavoro ed è stato particolarmente difficile, secondo quanto spiega la Cooperazione trentina, in particolare per la complicazione delle regole fitosanitarie previste dalla regolamentazione degli Stati Uniti. Tra i molti punti previsti particolarmente impegnativi sono due controlli in campo, quattro controlli in stabilimento e la garanzia di una temperatura minima di 1,39 gradi per tutti i frutti in partenza, verificati dai Servizi Fitosanitari provinciali con la supervisione di un ispettore Usa. L’obiettivo dei produttori per questo primo ‘test’, è rappresentato dalla collocazione di un quantitativo limitato di prodotto, che può essere stimato in circa 1.000 tonnellate di mele e pere di alta qualità, che saranno messe in vendita in alcune grandi città della fascia Est degli Stati Uniti d’America, dove risiedono oltre 6.000.000 di cittadini di origini italiane, sugli oltre 20.000.000 distribuiti in tutti gli States. (ANSA).

Scrivi un commento

Utilizza gravatar per personalizzare la tua immagine

Copyright © 2009 Con I Piedi Per Terra . All rights reserved.
Copyright © GTV s.r.l.
Sede legale V.Bonazzi, 51 - 40013 Castelmaggiore (Bo) - Sede opertiva v. L.Manara, 6 - 40128 Bologna
tel: 051 63236 - fax 051 6323602 - fax redazione 051 6323609
P. Iva 01607481205 - C.F 01161880388 - R.E.A. 347487 - R.I.BO 01161880388 - C.S. € 1.550.000,00 Vers. € 1.445.375,00
Concessionaria per la Pubblicità Publivideo2 Srl.