Pasqua: il costo del pieno supera quello del pranzo


Il costo record del pieno per un’auto di media cilindrata pari a 95 euro supera il conto della spesa per il pranzo di Pasqua. Lo afferma la Coldiretti, nel sottolineare che si tratta dell’effetto congiunto dell’aumento annuale del prezzo e della benzina del 18,6% e del diesel del 22,5% a marzo, a fronte di un incremento del 2,8% per gli alimentari, con flessioni per pesce fresco di mare (-1,3%) e verdure (-2,4%). Per effetto del caro benzina, spiega la Coldiretti, a cambiare sono anche le destinazioni delle mete turistiche perchè si tende ad evitare lunghi spostamenti e a privilegiare le gite fuori porta. Anche per questo l’agriturismo è in controtendenza rispetto all’andamento generale negativo, scelto da 200 mila italiani che trascorreranno le vacanze di Pasqua in una delle 20 mila strutture presenti sul territorio nazionale. A spingere verso gli agriturismi, aggiunge la Coldiretti, non è solo la voglia di verde e relax ma anche il desiderio del buon cibo locale e a chilometri zero.

Scrivi un commento

Utilizza gravatar per personalizzare la tua immagine

Copyright © 2009 Con I Piedi Per Terra . All rights reserved.
Copyright © GTV s.r.l.
Sede legale V.Bonazzi, 51 - 40013 Castelmaggiore (Bo) - Sede opertiva v. L.Manara, 6 - 40128 Bologna
tel: 051 63236 - fax 051 6323602 - fax redazione 051 6323609
P. Iva 01607481205 - C.F 01161880388 - R.E.A. 347487 - R.I.BO 01161880388 - C.S. € 1.550.000,00 Vers. € 1.445.375,00
Concessionaria per la Pubblicità Publivideo2 Srl.