Pasqua: la crisi fa lievitare i consumi di uova di gallina

Saranno 500 milioni le uova di gallina consumate nella settimana santa in Italia, il 20% in più rispetto allo scorso anno, per una spesa complessiva di 135 milioni di euro. Le stime sono della Cia-Confederazione italiana agricoltori, che sottolinea come crisi faccia riemergere le vecchie tradizioni, riportando sulla tavola pasquale le uova di gallina al posto di quelle di cioccolata. Dipinte a mano e personalizzate e utilizzate in cucina, di uova ruspanti se ne consumeranno più di 8 a testa, concentrando così in una sola settimana, spiega la Cia, quasi il 4% del consumo annuale pari a circa 13 miliardi di pezzi (218 uova a persona, pari a 13,7 chili di cui 78 usate per paste e dolci). Alla base della scelta dell’uovo di gallina c’é soprattutto il prezzo, cresciuto del 2% rispetto allo scorso anno, a fronte dell’aumento record di quello di cioccolata che è schizzato del 5-8%. Quindi sono le esigenze del portafoglio, conclude la Cia, a rispolverare una tradizione che lega le sue radici al valore simbolico dell’uovo, da sempre considerato un augurio di fecondità. (ANSA)

Scrivi un commento

Utilizza gravatar per personalizzare la tua immagine

Copyright © 2009 Con I Piedi Per Terra . All rights reserved.
Copyright © GTV s.r.l.
Sede legale V.Bonazzi, 51 - 40013 Castelmaggiore (Bo) - Sede opertiva v. L.Manara, 6 - 40128 Bologna
tel: 051 63236 - fax 051 6323602 - fax redazione 051 6323609
P. Iva 01607481205 - C.F 01161880388 - R.E.A. 347487 - R.I.BO 01161880388 - C.S. € 1.550.000,00 Vers. € 1.445.375,00
Concessionaria per la Pubblicità Publivideo2 Srl.