Pasticceri, un mestiere che non conosce crisi. A Perugia un corso specialistico


Un ingresso ‘dolce’ nel mercato del lavoro, soprattutto più sicuro di tanti diplomi di laurea. E’ quanto promette il settore della ristorazione, e in particolare della pasticceria, secondo i dati presentati dall’Università dei Sapori di Perugia in occasione del lancio del nuovo corso superiore di ‘Pasticceria italiana’, al via a febbraio. Un mestiere non solo ben pagato ma tra i più ricercati: a un anno dal diploma di base, il 71% degli studenti risulta assunto. E la quota sale al 78% se si considerano i partecipanti di tutti i corsi dell’ultimo triennio, in gran parte al lavoro nell’azienda in cui hanno svolto lo stage. La professione del pasticcere è, secondo l’Università dei Sapori, tra le meglio pagate fin dalle prime esperienze, non conosce periodi di bassa stagione e lascia ampio spazio alla creatività e alla fantasia. Un’opportunità allentante per la quale è necessaria una preparazione tecnica di alta qualificazione e un continuo aggiornamento. Interpretando questa esigenza del settore gastronomico, l’università ha attivato un nuovo corso specialistico rivolto a chi, dopo la qualifica di pasticcere, intende specializzarsi per diventare “ambasciatore dell’eccellenza della pasticceria italiana nel mondo”. Le tematiche trattate nel corso spaziano dai dolci tipici regionali all’elaborazione di ricette moderne, dalla conoscenza delle materie prime al cake design, dalla lavorazione del cioccolato alle ultime tecnologie del settore. (ANSA).

Scrivi un commento

Utilizza gravatar per personalizzare la tua immagine

Copyright © 2009 Con I Piedi Per Terra . All rights reserved.
Copyright © GTV s.r.l.
Sede legale V.Bonazzi, 51 - 40013 Castelmaggiore (Bo) - Sede opertiva v. L.Manara, 6 - 40128 Bologna
tel: 051 63236 - fax 051 6323602 - fax redazione 051 6323609
P. Iva 01607481205 - C.F 01161880388 - R.E.A. 347487 - R.I.BO 01161880388 - C.S. € 1.550.000,00 Vers. € 1.445.375,00
Concessionaria per la Pubblicità Publivideo2 Srl.