Pastori: ovicaprino, sospeso vincolo sul “de minimis”


Gli allevatori del comparto ovicaprino potranno beneficiare di un “de minimis” fino a un massimo di 15 mila euro ad azienda. Come richiesto dalla Regione sarda e dai pastori, decade il limite finanziario del plafond di 16,8 milioni di euro previsti nel regime “de minimis”. E’ uno dei primi risultati del tavolo ministeriale sulla crisi del comparto ovicaprino. I rappresentanti del ministero delle Politiche agricole hanno annunciato stamane che il vincolo e’ stato rimosso limitatamente all’intervento straordinario entro il prossimo 31 dicembre. Alla riunione del tavolo erano presenti, oltre alla Sardegna il Lazio, la Toscana e il Consorzio di tutela del Pecorino Romano. Entro fine mese sara’ riconvocata l’intera filiera del comparto per fare il punto sulle misure affrontate dalla task force. Moderata soddisfazione e’ stata espressa dall’assessore regionale dell’Agricoltura Andrea Prato, consierato che restano da superare ostacoli come il reperimento di risorse dal bilancio della Regione, ormai gia’ chiuso, l’allentamento dei vincoli del Patto di stabilita’ che condizionano la spesa. “Finalmente il comparto ovi-caprino sta cominciando ad avere l’attenzione che merita, dopo tanti anni di torti, dimenticanze e mancate misure compensative da parte dello Stato e dell’Unione europea”, osserva Prato. “Oggi portiamo a casa alcuni risultati, ma il confronto con Roma e Bruxelles e’ solo all’inizio e soltanto con l’unita’ delle 70 mila imprese ovicaprine italiane, potremo continuare a far arrivare buone notizie al comparto. Altrimenti, anche ogni sforzo politico sara’ vano”. (AGI)

Scrivi un commento

Utilizza gravatar per personalizzare la tua immagine

Copyright © 2009 Con I Piedi Per Terra . All rights reserved.
Copyright © GTV s.r.l.
Sede legale V.Bonazzi, 51 - 40013 Castelmaggiore (Bo) - Sede opertiva v. L.Manara, 6 - 40128 Bologna
tel: 051 63236 - fax 051 6323602 - fax redazione 051 6323609
P. Iva 01607481205 - C.F 01161880388 - R.E.A. 347487 - R.I.BO 01161880388 - C.S. € 1.550.000,00 Vers. € 1.445.375,00
Concessionaria per la Pubblicità Publivideo2 Srl.