pecorino romano: produzione anticipata

pecorino romanoll Consorzio di tutela del pecorino romano anticipa l’avvio della campagna di produzione 2009-2010 al 15 dicembre prossimo , che il consiglio di amministrazione consortile aveva invece stabilito dall’inizio anno per proseguire fino al 30 giugno. “Abbiamo tenuto conto delle indicazioni dei sindacati e delle esigenze di alcune aziende di trasformazione”, spiega Toto Meloni presidente del consiglio di amministrazione consortile, “per non deprezzare il valore del latte. Non vogliamo apparire, come qualcuno sta cercando di fare, come coloro che attentano al valore del latte ovino perche’ la nostra attivita’ e le nostre azioni sono finalizzate a proteggere il reddito degli allevatori”. L’anticipo della data di produzione – si legge in una nota – non cambiera’ le strategie con cui il Consorzio di tutela sta affrontando la grave crisi del comparto lattiero-caseario ovino. Infatti e’ stato stabilito che l’abbattimento di percentuale di produzione, inizialmente previsto intorno al 10%, verra’ aumentato di alcuni punti. Oltre ad aver confermato l’ammasso di 30mila quintali da stoccare presso il Consorzio latte, il Consorzio di tutela del Romano ha anche istituito una ‘cabina di regia’ che si occupera’ di costruire e valutare le nuove strategie da adottare per affrontare la crisi. Una delle prime incombenze sara’ regolamentare la vendita del latte considerato in eccedenza per le produzioni di Romano. Ma anche valorizzare le esperienze degli esperti commerciali piu’ rappresentativi del settore che a cadenza quindicinale e mensile indicheranno il prezzo di riferimento medio del formaggio. La cabina di regia e’ costituita dal presidente Meloni (coordinatore) e dai vicepresidenti Andrea Pinna e Salvatore Palitta, affiancati dai consiglieri Gianni Maoddi e Leonardo Tilocca. “E’ nostra intenzione governare il comparto in maniera diretta”, precisa Meloni. “Soprattutto in questo momento dobbiamo stare attenti a evitare divisioni: il compito di proporre progetti sul comparto spetta al Consorzio di tutela e non abdicheremo a favore di nessuno. Se la politica e le istituzioni economiche sono interessate, si confrontino con noi. Non condividiamo le riunioni di pochi e il parlare di molti che in questo ultimo periodo”, conclude, “hanno rischiato di far fallire il progetto consortile di governo delle produzioni”. (fonte AGI)

Scrivi un commento

Utilizza gravatar per personalizzare la tua immagine

Copyright © 2009 Con I Piedi Per Terra . All rights reserved.
Copyright © GTV s.r.l.
Sede legale V.Bonazzi, 51 - 40013 Castelmaggiore (Bo) - Sede opertiva v. L.Manara, 6 - 40128 Bologna
tel: 051 63236 - fax 051 6323602 - fax redazione 051 6323609
P. Iva 01607481205 - C.F 01161880388 - R.E.A. 347487 - R.I.BO 01161880388 - C.S. € 1.550.000,00 Vers. € 1.445.375,00
Concessionaria per la Pubblicità Publivideo2 Srl.