Per 2 famiglie su 10 Pasqua vegetariana

Due famiglie italiane su dieci festeggeranno la Pasqua senza crudelta’, scegliendo un menu vegetariano. E per l’occasione la LAV propone, su www.cambiamenu.it, tanti piatti prelibati privi di ingredienti di origine animale e risparmiare cosi’ la vita dei circa 700.000 agnelli e capretti macellati ogni anno nel nostro Paese per questa ricorrenza religiosa.
Ecco allora un “assaggio” del menu proposto dalla LAV: zucchine e carote al sesamo in insalata, in sottilissimi veli, per accogliere il commensale con delicatezza. Poi un solido Primo della tradizione mediterranea: spaghetti alla chitarra ai pomodorini secchi. Come Secondo un piatto che stupira’ anche gli scettici: tofu e patate all’erba cipollina. Per esaltare la tradizione gastronomica regionale, possiamo deliziare amici e parenti con il Fagottino di carasau – vanto della Sardegna panificatrice – ripieno di carciofi e spinaci. Per concludere un must dei dolci senza ingredienti animali: il Crumble di mele, sempre gradito da grandi e piccini. Queste ricette – frutto della collaborazione con la Brac, libreria, caffe’ (cappuccini di soia da 10 e lode) e cucina, di Firenze – sono disponibili su wwwww.cambiamenu.it L’accresciuta preferenza per il menu cruelty free e’ confermata anche dal recente “Rapporto Italia Eurispes” secondo cui gli italiani che hanno gia’ scelto di essere vegetariani sarebbero circa 7 milioni, e le previsioni sono ancora piu’ ottimiste: Eurispes pronostica 30 milioni di vegetariani nel 2050, cioe’ un italiano su due. Sempre secondo Eurispes, il 92% di chi ha gia’ scelto di essere vegetariano lo ha fatto per rispetto nei confronti degli animali (44%) e per motivi di salute (48%), confermando come la motivazione etica e la cura della salute attraverso un’alimentazione consapevole siano alla base di questo stile di vita adatto davvero a tutte le eta’.
Piu’ di 6 milioni di animali, tra ovini e caprini, vengono macellati ogni anno per finire sulle tavole degli italiani, con un’impennata proprio durante le festivita’ pasquali e natalizie. Il triste primato delle macellazioni di ovini e caprini spetta alla Sardegna e al Lazio, seguite, ma in percentuali minori, da Puglia, Campania e Toscana.

Scrivi un commento

Utilizza gravatar per personalizzare la tua immagine

Copyright © 2009 Con I Piedi Per Terra . All rights reserved.
Copyright © GTV s.r.l.
Sede legale V.Bonazzi, 51 - 40013 Castelmaggiore (Bo) - Sede opertiva v. L.Manara, 6 - 40128 Bologna
tel: 051 63236 - fax 051 6323602 - fax redazione 051 6323609
P. Iva 01607481205 - C.F 01161880388 - R.E.A. 347487 - R.I.BO 01161880388 - C.S. € 1.550.000,00 Vers. € 1.445.375,00
Concessionaria per la Pubblicità Publivideo2 Srl.