Per l’agricoltura del Nord Est è allarme diabrotica del mais

diabroticaNon bastava il maltempo a mettere in difficoltà le aziende agricole del Nord Est in questa annata climaticamente anomala. In questi giorni i maiscoltori, specialmente delle province di Treviso e Vicenza, sono alle prese con un attacco senza precedenti di Diabrotica: le popolazioni di questo insetto sono arrivate in alcuni appezzamenti a densità elevatissime, causando danni anche importanti sul cereale. Si può infatti stimare che saranno numerose le aziende, nelle zone più colpite, a subire perdite di raccolto superiori anche al 30%, specie sui terreni in mono successione e a semina “tardiva”.
Nello stesso tempo i viticoltori, a causa della costante bagnatura delle viti, devono fare i conti con numerosi ed importanti casi di Peronospora non sempre facili da contenere con i trattamenti fitosanitari.
Questo il quadro riscontrato dai tecnici di Condifesa Treviso che, in collaborazione con Condifesa Friuli VG, Condifesa Padova e Condifesa Rovigo, in questi giorni ha organizzato un incontro tecnico di aggiornamento, coinvolgendo circa 20 ispettori delle principali compagnie assicurative. Obiettivo di tale incontro, svoltosi in due aziende del trevigiano, definire un metro comune all’attività di quantificazione dei danni assicurati per le principali colture del nostro territorio.
I lavori, in particolare, hanno focalizzato l’attenzione sulla distinzione tra danni causati da eventi atmosferici (coperti da polizza assicurativa) e concomitanti fitopatie (malattie delle piante). I tecnici dei consorzi di difesa si sono confrontati in campo con gli ispettori delle compagnie assicurative discutendo sulle tecniche da adottare per imputare correttamente i danni rilevati alle specifiche avversità.
«Il nostro obiettivo è garantire alle aziende agricole associate al Consorzio un corretto metodo di valutazione dei danni sulle colture – spiega il Presidente del Condifesa di Treviso, Valerio Nadal – non tutte le tipologie di danno infatti godono di copertura assicurativa, pertanto insieme agli altri Consorzi di Difesa e alle compagnie assicurative abbiamo cercato di stabilire un metro di valutazione comune, facendo presente agli ispettori che quando si recano nelle aziende danneggiate trovano un imprenditore che ha subito non solo un danno economico, che andrà risarcito con la polizza, ma anche un danno morale per la perdita del raccolto. Ai nostri associati vogliamo ricordare che i Consorzi di Difesa sono sempre a disposizione con il loro personale per rispondere ad ogni tipo di dubbio ed effettuare eventualmente sopralluoghi in azienda».

Scrivi un commento

Utilizza gravatar per personalizzare la tua immagine

Copyright © 2009 Con I Piedi Per Terra . All rights reserved.
Copyright © GTV s.r.l.
Sede legale V.Bonazzi, 51 - 40013 Castelmaggiore (Bo) - Sede opertiva v. L.Manara, 6 - 40128 Bologna
tel: 051 63236 - fax 051 6323602 - fax redazione 051 6323609
P. Iva 01607481205 - C.F 01161880388 - R.E.A. 347487 - R.I.BO 01161880388 - C.S. € 1.550.000,00 Vers. € 1.445.375,00
Concessionaria per la Pubblicità Publivideo2 Srl.