Pesca: Alleanza Coop, attesa per la riforma Ue. Molte le novità

pescatoriL’Alleanza delle Cooperative italiane della pesca attende il parere del Parlamento Europeo sulla riforma della politica comune della pesca, con il voto previsto nella Assemblea plenaria del 4-7 febbraio su un testo ampiamente emendato dalla Commissione Pesca del Parlamento Ue Lo ricorda, in una nota, la stessa Alleanza precisando che le imprese cooperative seguiranno da vicino la trattativa, grazie anche alla disponibilità del vice presidente della Commissione Pesca Guido Milana, auspicando un elevato grado di attenzione da parte del governo italiano. Molte le novità ricordate dall’associazione, dal raggiungimento della massima cattura sostenibile dei vari stock ittici per il quale la Ce pone il termine del 2015, mentre il Pe aggiunge “entro il 2020 al più tardi”; alle Concessioni di Pesca Trasferibili l’aspetto più rivoluzionario della proposta di riforma; alla creazione di un network di zone di protezione. Capitolo complesso rimane quello del bando dei rigetti, il cui obiettivo è mantenere a bordo e scaricare a terra le specie catturate accidentalmente e soggette a regolazione: dal 1 Gennaio 2014 nella pesca delle alici, tonno e pesce spada, e dal 1 Gennaio 2017 per tutti gli altri sistemi di pesca. Altri aspetti interessanti sono poi la nuova definizione di piccola pesca e la nuova definizione di capacità di pesca, misurata in termini di caratteristiche della barca dei suoi strumenti da pesca. (ANSA)

Scrivi un commento

Utilizza gravatar per personalizzare la tua immagine

Copyright © 2009 Con I Piedi Per Terra . All rights reserved.
Copyright © GTV s.r.l.
Sede legale V.Bonazzi, 51 - 40013 Castelmaggiore (Bo) - Sede opertiva v. L.Manara, 6 - 40128 Bologna
tel: 051 63236 - fax 051 6323602 - fax redazione 051 6323609
P. Iva 01607481205 - C.F 01161880388 - R.E.A. 347487 - R.I.BO 01161880388 - C.S. € 1.550.000,00 Vers. € 1.445.375,00
Concessionaria per la Pubblicità Publivideo2 Srl.