Pesca: Alleanza coop, disinnescati aspetti più dannosi della riforma

pescherecci 2
”Siamo soddisfatti di vedere entrare in vigore una riforma disinnescata negli aspetti più ingestibili e dannosi per la pesca italiana”. E’ quanto afferma l’Alleanza delle cooperative italiane della pesca in merito alla riforma della Politica comune della pesca (Pcp), in vigore da gennaio. Tuttavia ”rimangono molti punti che provocheranno sicuramente ulteriori difficoltà al settore con dubbia efficacia sulla politica di conservazione degli stock”, si legge in una nota. Nella nuova Pcp è tramontato l’obbligo di istituzione del sistema di quote individuali trasferibili e di un vero e proprio regime differenziato in favore della piccola pesca, mentre per gli aiuti alla flotta, in particolare per arresti definitivi e temporanei delle imbarcazioni, è caduto il tabù che li voleva del tutto eliminati. L’attenzione ora si sposta, per l’Alleanza, sul nuovo Fondo Europeo Affari Marittimi e Pesca (Feamp) che costituirà lo strumento applicativo della riforma. (ANSA)

Scrivi un commento

Utilizza gravatar per personalizzare la tua immagine

Copyright © 2009 Con I Piedi Per Terra . All rights reserved.
Copyright © GTV s.r.l.
Sede legale V.Bonazzi, 51 - 40013 Castelmaggiore (Bo) - Sede opertiva v. L.Manara, 6 - 40128 Bologna
tel: 051 63236 - fax 051 6323602 - fax redazione 051 6323609
P. Iva 01607481205 - C.F 01161880388 - R.E.A. 347487 - R.I.BO 01161880388 - C.S. € 1.550.000,00 Vers. € 1.445.375,00
Concessionaria per la Pubblicità Publivideo2 Srl.