Pesca: associazioni, inaccettabili le limitazioni per il tonno

tonno rosso2
Le nuove disposizioni applicative per la campagna di pesca del tonno rosso per l’anno 2013 sono “l’ennesimo provvedimento calato dall’alto che rischia di penalizzare sempre di più la categoria dei pescatori sardi, già provata da una crisi senza precedenti, da un continuo aumento dei costi di produzione e da tutta una serie di altre incombenze burocratiche come quelle previste dal Regolamento Controlli che tratta la piccola pesca artigianale in maniera uguale alla grande pesca oceanica dei mari del nord”, è la denuncia delle organizzazioni Confcooperative Federcoopesca Sardegna, Lega Pesca Sardegna, Agci Agrital Sardegna e Associazione armatori Motopescherecci Sardi. Circa 1.400 imbarcazioni di cui circa il 90% impegnate nell’attività di pesca artigianale con 10.000 operatori assieme all’indotto. Sono i numeri della pesca in mare in Sardegna, un’attività produttiva economicamente e socialmente rilevante. La quota di cattura di tonno rosso assegnata nel 2013 all’Italia dall’Iccat (l’organizzazione internazionale che si occupa della conservazione dei grandi pelagici) è pari a 1.950 tonnellate (contro le 1.787,91 del 2012) distribuite fra i diversi sistemi di pesca: circuizione, palangari, tonnara fissa, pesca sportiva/ricreativa e quota non divisa destinata alle cosiddette catture accessorie. “Ma in Sardegna, a parte la quota delle tonnare, nessuna barca può effettuare la pesca al tonno rosso per la mancanza delle quote e queste nuove direttive (del 17 aprile 2013) rendono praticamente impossibile effettuare almeno le catture accessorie di tonno, il tutto aggravato dal fatto che se si pesca un tonno – hanno sottolineato le associazioni – si é comunque passibili di sanzione, non potendolo rigettare in mare e non potendolo sbarcare, una situazione paradossale. La classe politica sarda si faccia portavoce delle difficoltà oggettive in cui sono costretti ad operare i pescatori presso il Ministero e gli altri enti competenti”.

Scrivi un commento

Utilizza gravatar per personalizzare la tua immagine

Copyright © 2009 Con I Piedi Per Terra . All rights reserved.
Copyright © GTV s.r.l.
Sede legale V.Bonazzi, 51 - 40013 Castelmaggiore (Bo) - Sede opertiva v. L.Manara, 6 - 40128 Bologna
tel: 051 63236 - fax 051 6323602 - fax redazione 051 6323609
P. Iva 01607481205 - C.F 01161880388 - R.E.A. 347487 - R.I.BO 01161880388 - C.S. € 1.550.000,00 Vers. € 1.445.375,00
Concessionaria per la Pubblicità Publivideo2 Srl.