Pesca: Bruxelles conferma ispezioni in Italia nel 2010-2011

La Commissione europea conferma di aver inviato a piu’ riprese, negli ultimi due anni, ispettori comunitari in Italia per verificare se viene rispettato il divieto sull’utilizzo delle grandi reti da posta derivanti, che dal 2002 sono state messe al bando nell’Ue. In precedenza erano state vietate le cosiddette spadare di lunghezza superiore ai 2,5 km. Lo ha detto all’Ansa Oliver Drewes, portavoce della commissaria europea alla pesca Maria Damanaki, secondo cui i controlli sono stati effettuati in Italia, ”nel 2010, dal 17 al 21 maggio e dal 14 al 18 giugno; nel 2011, dal 4 all’8 aprile e dal 9 al 13 maggio”. Le aree prese di mira – ma su questo Bruxelles non conferma – sarebbero la Sicilia e l’isola di Ponza. ”Stiamo esaminado il rapporto degli ispettori europei – precisa il portavoce – e stiamo comparando le informazioni con quelle delle autorita’ italiane, per definire le tappe successive da intraprendere”. (ANSA).

Scrivi un commento

Utilizza gravatar per personalizzare la tua immagine

Copyright © 2009 Con I Piedi Per Terra . All rights reserved.
Copyright © GTV s.r.l.
Sede legale V.Bonazzi, 51 - 40013 Castelmaggiore (Bo) - Sede opertiva v. L.Manara, 6 - 40128 Bologna
tel: 051 63236 - fax 051 6323602 - fax redazione 051 6323609
P. Iva 01607481205 - C.F 01161880388 - R.E.A. 347487 - R.I.BO 01161880388 - C.S. € 1.550.000,00 Vers. € 1.445.375,00
Concessionaria per la Pubblicità Publivideo2 Srl.