Pesca: dal primo luglio metodo chimico per le biotossine

Il ministero della Salute ha emesso la attesa circolare sull’applicazione del Regolamento comunitario relativo alla rilevazione delle biotossine marine nei molluschi bivalvi vivi attraverso l’utilizzo del metodo chimico senza ricorrere alla sperimentazione sui topi. Lo segnala la Lega Pesca. “Metodo che nel passato ha creato la nascita dei cosiddetti falsi positivi alterando la bontà scientifica dell’analisi. Il nuovo metodo semplifica le procedure senza dover abbassare la guardia sulla tutela dei consumatori e senza pregiudicare la sicurezza e la qualità delle produzioni. La circolare chiarisce che si tratta di un metodo che può essere utilizzato sia nella fase della produzione primaria, sia nella fase di commercializzazione, nonché negli scambi ed importazioni” prosegue nella nota. Un risultato sollecitato da lungo tempo da Lega Pesca che anche nella fase di elaborazione della norma ha dato il proprio contributo di idee ed esperienza, perseguendo l’obiettivo della semplificazione e dell’attuazione anticipata da parte del Ministero e delle Regioni rispetto alla scadenza del periodo di transizione previsto a dicembre 2014. Nel plaudire il laboratorio di Cesenatico, Centro di riferimento nazionale per le biotossine marine, che già si è dotato del nuovo metodo, Lega Pesca auspica che ciò venga emulato dagli altri laboratori per evitare disparità sui livelli territoriali ed accorciare i tempi di analisi, agevolando i produttori e garantendo nel contempo un prodotto di qualità che non penalizzi la salute dei consumatori. (ANSA).

Scrivi un commento

Utilizza gravatar per personalizzare la tua immagine

Copyright © 2009 Con I Piedi Per Terra . All rights reserved.
Copyright © GTV s.r.l.
Sede legale V.Bonazzi, 51 - 40013 Castelmaggiore (Bo) - Sede opertiva v. L.Manara, 6 - 40128 Bologna
tel: 051 63236 - fax 051 6323602 - fax redazione 051 6323609
P. Iva 01607481205 - C.F 01161880388 - R.E.A. 347487 - R.I.BO 01161880388 - C.S. € 1.550.000,00 Vers. € 1.445.375,00
Concessionaria per la Pubblicità Publivideo2 Srl.