Pesca: De Girolamo, tutelare pescatori e chiudere negoziato entro giugno

pescherecci 2Garantire, oltre alla tutela dell’ambiente, quella dei pescatori, e al contempo chiudere il negoziato Ue sulla riforma della pesca entro giugno. Questi gli obiettivi dell’Italia illustrati dal ministro per le politiche agricola Nunzia De Girolamo in occasione del Consiglio Ue pesca. “Noi vogliamo il rispetto delle esigenze dei pescatori ma vogliamo anche portare a casa il negoziato entro giugno”, ha affermato, sottolineando che “non vogliamo perdere tempo in quanto l’attuale presidenza Ue è sensibile alla pesca e quindi alle esigenze che ci sono”. L’Italia è quindi disponibile a fare “alleanze” con gli altri paesi ma “cercando di portare a casa il risultato senza impedire che a giugno si arrivi alla soluzione auspicata”.
La posizione dell’Italia nel negoziato sulla riforma della politica comune Ue della pesca è “molto chiara”, ha spiegato il ministro, affermando di aver dato la “disponibilità politica” alla presidenza irlandese che gestisce le consultazioni e di aver fatto presente allo stesso tempo i “punti essenziali politici su cui l’Italia non può tornare indietro che per noi diventano fondamentali”. “Noi abbiamo molto rispetto per gli aspetti dell’ambiente, ma intendiamo anche tutelare i pescatori” perché, ha sottolineato De Girolamo, “teniamo molto cuore quelli che si alzano la mattina del lunedì e tornano a casa la notte del venerdì, e che magari nel mio Sud guadagnano magari 200 euro a settimana”. Quindi, in particolare sulla questione dei rigetti e la soglia ‘de minimis’ – che per l’Italia deve andare dal 7 al 9% – “siamo stati chiari, ci aspettiamo comprensione e attenzione da parte della Commissione e della presidenza Ue”. Intanto sono state gettate le prime basi per un ‘asse’ con i paesi Ue del Mediterraneo, nel corso di una cena organizzata dalla Francia tenutasi ieri sera a Bruxelles. L’obiettivo, ha spiegato il ministro che ha dato la disponibilità a “ricambiare l’invito” dei francesi, è “creare insieme un asse a tutela del Mediterraneo in modo che politicamente si possa fare strategia insieme” e “portare più risultati per la nostra realtà”. (ANSA)

Scrivi un commento

Utilizza gravatar per personalizzare la tua immagine

Copyright © 2009 Con I Piedi Per Terra . All rights reserved.
Copyright © GTV s.r.l.
Sede legale V.Bonazzi, 51 - 40013 Castelmaggiore (Bo) - Sede opertiva v. L.Manara, 6 - 40128 Bologna
tel: 051 63236 - fax 051 6323602 - fax redazione 051 6323609
P. Iva 01607481205 - C.F 01161880388 - R.E.A. 347487 - R.I.BO 01161880388 - C.S. € 1.550.000,00 Vers. € 1.445.375,00
Concessionaria per la Pubblicità Publivideo2 Srl.