Pesca, Federcoopesca Sicilia: con nuove regole assurdo ritorno al passato

La Commissione consultiva centrale per la pesca e l’acquacoltura al ministero delle Risorse Agricole ha deciso di fissare regole piu’ rigide per l’utilizzo della “ferrettara” e la pesca delle sette specie ittiche (dallo Sgombro alla Ricciola) autorizzate al prelievo con questo attrezzo. Con l’entrata in vigore del decreto si potra’ pescare solo entro tre miglia dalla costa, con reti di maglia non superiore ai 180 millimetri (che diventeranno 100 dal 1 gennaio 2012) e di lunghezza non superiore a 2,5 chilometri. “E’ un ritorno al passato del quale davvero non si avvertiva l’esigenza – ha dichiarato Angelo Mancuso, presidente di Federcoopesca Sicilia – per il quale ringraziamo l’improvvida e inspiegabile iniziativa di quanti, evidentemente autonominatisi paladini del mondo della pesca, con un ricorso al Tar del Lazio hanno vanificato anni di lotte per legittimare un modo di pescare, quello con le ferrettare, che nulla ha a che vedere con sistemi di pesca illegali o incompatibili con la salute del mare e dell’ittiofauna”.

Scrivi un commento

Utilizza gravatar per personalizzare la tua immagine

Copyright © 2009 Con I Piedi Per Terra . All rights reserved.
Copyright © GTV s.r.l.
Sede legale V.Bonazzi, 51 - 40013 Castelmaggiore (Bo) - Sede opertiva v. L.Manara, 6 - 40128 Bologna
tel: 051 63236 - fax 051 6323602 - fax redazione 051 6323609
P. Iva 01607481205 - C.F 01161880388 - R.E.A. 347487 - R.I.BO 01161880388 - C.S. € 1.550.000,00 Vers. € 1.445.375,00
Concessionaria per la Pubblicità Publivideo2 Srl.