Pesca: Federpesca, no al fermo nel mese di agosto


”Basta con il ‘fermo bagnini’, inutile dal punto di vista biologico e dannoso per il sistema ittico nazionale”. Lo afferma il direttore generale di Federpesca, Luigi Giannini, riferendosi allo stop delle attivita’ delle imbarcazioni in mare che da 23 anni e in tutte le zone d’Italia, avviene nel mese di agosto (da qui chiamato ‘fermo-bagnini’). ”E’ assurdo che ad agosto, quando c’e’ il picco dei consumi di pesce e del turismo, sui mercati non si trovi prodotto italiano”, spiega Giannini che sottolinea come oggi solamente il 30% del pesce consumato in Italia nel corso dell’anno sia di provenienza nazionale. Da qui la richiesta, concordata con la giunta esecutiva di Federpesca, di modificare il calendario del fermo biologico, prevedendo forme di differenziazione per regioni o per prodotti o per zone di pesca. ”L’importante e’ garantire l’approvvigionamento di prodotto italiano – conclude Giannini, ricordando che lo scorso anno il governo aveva promesso che sarebbe stato l’ultimo fermo di quel tipo – visto che questo strumento di gestione non sembra aver dato i risultati sperati in termini di conservazione della risorsa, obbiettivo per il quale era stato creato”. (ANSA)

Scrivi un commento

Utilizza gravatar per personalizzare la tua immagine

Copyright © 2009 Con I Piedi Per Terra . All rights reserved.
Copyright © GTV s.r.l.
Sede legale V.Bonazzi, 51 - 40013 Castelmaggiore (Bo) - Sede opertiva v. L.Manara, 6 - 40128 Bologna
tel: 051 63236 - fax 051 6323602 - fax redazione 051 6323609
P. Iva 01607481205 - C.F 01161880388 - R.E.A. 347487 - R.I.BO 01161880388 - C.S. € 1.550.000,00 Vers. € 1.445.375,00
Concessionaria per la Pubblicità Publivideo2 Srl.