Pesca: Ismea rileva un calo di domanda per l’acquacoltura


Cala la domanda per i prodotti di acquacoltura, mentre i prezzi rimangono invariati. Lo afferma l’Ismea in base ai dati rilevati nell’ultima settimana di febbraio, dal 28 al 3 marzo, rispetto al mese precedente, tracciando l’andamento nelle quattro macroaree. Nel Nord-ovest, per i prodotti di troticoltura si registra una diminuzione della domanda, con una sostanziale stabilita’ delle quotazioni (viva 3,1 euro/kg). Nel Nord-Est, invece, la commercializzazione delle specie d’acqua dolce e’ stata piuttosto vivace, con una tenuta delle quotazioni anche per lo storione (11,5 euro/kg) e l’anguilla (9,5 euro/kg), due specie che tradizionalmente risentono del calo della domanda in questo periodo. Per i prodotti del comparto marino, gli scambi si sono ridotti rispetto allo stesso periodo dello scorso anno, con una calo dei prezzi di vendita; diminuiscono infine sia i quantitativi che le quotazioni per i mitili. Al Centro rimangono invariati gli scambi per i prodotti di acqua dolce, mentre calano quelli di mare anche sul fronte dei prezzi. Al Sud infine, l’andamento dei prodotti di acquacoltura e’ influenzato dalle importazioni di prodotto estero che hanno causato una flessione sia delle vendite che dei prezzi. Anche per la miticoltura si e’ assistito ad una contrazione della domanda e una diminuzione dei prezzi. (ANSA).

Scrivi un commento

Utilizza gravatar per personalizzare la tua immagine

Copyright © 2009 Con I Piedi Per Terra . All rights reserved.
Copyright © GTV s.r.l.
Sede legale V.Bonazzi, 51 - 40013 Castelmaggiore (Bo) - Sede opertiva v. L.Manara, 6 - 40128 Bologna
tel: 051 63236 - fax 051 6323602 - fax redazione 051 6323609
P. Iva 01607481205 - C.F 01161880388 - R.E.A. 347487 - R.I.BO 01161880388 - C.S. € 1.550.000,00 Vers. € 1.445.375,00
Concessionaria per la Pubblicità Publivideo2 Srl.