Pesca: pronta lettera commissione Ue su richieste Italia. Possibili aperture


E’ gia’ sul tavolo della commissaria europea alla pesca Maria Damanaki la lettera di risposta della Commissione europea alle richieste di deroga avanzate dell’Italia nel luglio del 2009, in relazione all’applicazione delle nuove regole Ue per lo sfruttamento sostenibile delle risorse della pesca nel Mediterraneo. L’entrata in vigore della nuova normativa scattera’ il prossimo primo giugno. Nella lettera, che affronta piu’ problematiche legate al settore della pesca, fonti comunitarie ritengono che ci possano essere delle aperture per l’Italia. Nelle sue richieste Roma aveva sottolineato le difficolta’ incontrate dai pescatori italiani nell’applicazione del nuovo regolamento Ue e per questo chiedeva l’introduzione di deroghe sulle distanze minime dalla costa per le reti di traino e le draghe idrauliche utilizzate soprattutto nella pesca di telline e vongole, ma anche deroghe alle cosiddette pesche tradizionali, come quelle del bianchetto e del rossetto. In relazione all’applicazione del nuovo regolamento europeo sulla pesca nel Mediterraneo, Damanaki ha ancora ribadito ”che non intende rinviare l’entrata in vigore di un regolamento deciso nel 2006”. Domani intanto si apre a Vigo, in Spagna, il consiglio informale dei ministri della pesca dell’Ue dove sara’ presente per l’Italia il ministro per l’agricoltura e la pesca Giancarlo Galan. (ANSA).

Scrivi un commento

Utilizza gravatar per personalizzare la tua immagine

Copyright © 2009 Con I Piedi Per Terra . All rights reserved.
Copyright © GTV s.r.l.
Sede legale V.Bonazzi, 51 - 40013 Castelmaggiore (Bo) - Sede opertiva v. L.Manara, 6 - 40128 Bologna
tel: 051 63236 - fax 051 6323602 - fax redazione 051 6323609
P. Iva 01607481205 - C.F 01161880388 - R.E.A. 347487 - R.I.BO 01161880388 - C.S. € 1.550.000,00 Vers. € 1.445.375,00
Concessionaria per la Pubblicità Publivideo2 Srl.