Pesca: proteste in attesa dello sblocco della Cigs

pescatoriE’ stato di agitazione nel mondo della pesca, unico settore produttivo a non avere un sistema di ammortizzatori sociali strutturati. La decisione annunciata oggi, è stata presa in modo unitario da sindacati, associazioni cooperative e amatoriali in vista di essere nuovamente convocati il 10 luglio presso il ministero del Lavoro per l’accordo sulla Cigs per sbloccare i 30 milioni di euro previsti nella Legge di stabilità; stanziamento comunque insufficiente, secondo le sigle che chiedono ulteriori 15 milioni. La riunione sarà presidiata dai lavoratori fuori dal ministero. Imprese e addetti attendono la copertura delle giornate di cassa integrazione non solo del 2013 ma del 2011 e 2012, e un eventuale nuovo nulla di fatto potrebbe far esplodere un malessere non più gestibile, avverte il mondo della pesca che sta già lavorando all’organizzazione di una grande manifestazione di protesta di tutto il comparto il prossimo 15 luglio per far sentire la voce di una realtà produttiva che non può essere sempre messa ai margini rispetto ai provvedimenti da adottare per assicurare tutele ed occupazione.(ANSA)

Scrivi un commento

Utilizza gravatar per personalizzare la tua immagine

Copyright © 2009 Con I Piedi Per Terra . All rights reserved.
Copyright © GTV s.r.l.
Sede legale V.Bonazzi, 51 - 40013 Castelmaggiore (Bo) - Sede opertiva v. L.Manara, 6 - 40128 Bologna
tel: 051 63236 - fax 051 6323602 - fax redazione 051 6323609
P. Iva 01607481205 - C.F 01161880388 - R.E.A. 347487 - R.I.BO 01161880388 - C.S. € 1.550.000,00 Vers. € 1.445.375,00
Concessionaria per la Pubblicità Publivideo2 Srl.