Pesca: Sicilia, unità di crisi su regolamento Ue


Per studiare e approfondire i vincoli e le prescrizioni del nuovo Regolamento mediterraneo per la Pesca varato dall’Unione europea, la Regione siciliana mette in campo l’Unita’ di crisi. La decisione e’ stata presa nel corso dell’ultima riunione del Consiglio regionale della Pesca e il percorso e’ stato ratificato con un decreto dell’assessore regionale alle Risorse agricole e alimentari, Titti Bufardeci.
L’Unita’ di crisi sara’ composta dai membri del Consiglio regionale del settore. “Abbiamo accolto -dice Bufardeci- la richiesta delle associazioni di categoria del mondo della pesca che hanno spinto in questa direzione per assicurare il massimo sostegno al settore, in questo delicato momento di transizione, con i nuovi limiti al prelievo imposti alla nostra marineria da un regolamento che, secondo noi, e’ stato studiato a fondo per i mari aperti, ma e’ carente dal punto di vista scientifico per le specificita’ della Sicilia e dei suoi specchi d’acqua.
All’Unita’ di crisi siciliana – continua Bufardeci – spettera’ il compito di studiare misure di compensazione sociale e interventi per il settore che si affianchino alle previsioni del governo nazionale, che e’ gia’ intervenuto con un decreto di fermo biologico, con misure a favore della marineria e degli armatori. Siamo al fianco del mondo della pesca che rappresenta una porzione importante della nostra economia e delle nostre tradizioni. Abbiamo avviato una ricerca scientifica -conclude l’assessore- che punta a dimostrare l’inefficacia di alcune misure estremamente penalizzanti per la nostra flotta”. (AGI) Rap/Mzu

Scrivi un commento

Utilizza gravatar per personalizzare la tua immagine

Copyright © 2009 Con I Piedi Per Terra . All rights reserved.
Copyright © GTV s.r.l.
Sede legale V.Bonazzi, 51 - 40013 Castelmaggiore (Bo) - Sede opertiva v. L.Manara, 6 - 40128 Bologna
tel: 051 63236 - fax 051 6323602 - fax redazione 051 6323609
P. Iva 01607481205 - C.F 01161880388 - R.E.A. 347487 - R.I.BO 01161880388 - C.S. € 1.550.000,00 Vers. € 1.445.375,00
Concessionaria per la Pubblicità Publivideo2 Srl.