Pesca sportiva: Galan, un decreto per censirla

Un decreto ministeriale per avere la mappatura su quanti e come praticano la pesca sportiva e ricreativa in mare. E’ quello disposto dal ministro delle politiche agricole Giancarlo Galan che prevede l’obbligo di comunicare tramite modulo prestampato al Ministero (direzione generale della pesca marittima e del’acquacoltura) l’esercizio dell’attivita’ da parte di tutti coloro che praticano la pesca sportiva. ”Questo e’ un decreto a favore della pesca sportiva”, spiega il ministro Galan che e’ peraltro un grande appassionato di pesca, ”quella con il bolentino su tutte”. ”Quella dei pescatori sportivi – aggiunge il ministro – e’ una categoria che non ha mai avuto risalto, non si sa cosa fanno e quanti sono. Eppure sono una forza sia numericamente, si stima intorno al milione e duecentomila unita’, sia economicamente parlando. Dietro c’e’ un’industria avanzata, facciamo attrezzature di altissimo livello. Anche nell’ottica turistica e’ una risorsa, in certi Paesi come Messico e Costarica la pesca sportiva rappresenta una fetta importante di economia. E con questo censimento puntiamo anche a stanare la pesca illegale, e’ interesse comune sia dei pescatori sportivi che di quelli professionali”. La comunicazione da parte di chi effettua pesca sportiva o ricreativa in mare puo’ essere effettuata direttamente o tramite le associazioni di settore sul sito www.politicheagricole.it o presso l’autorita’ marittima. Se il pescatore sara’ sprovvisto di questa comunicazione al momento dei previsti controlli, dovra’ sospendere la pesca ed effettuare la comunicazione entro dieci giorni. In caso di recidiva scatteranno le sanzioni pecuniarie (da 2.000 euro) previste dalla legge che disciplina la pesca marittima. Il ministro Galan annuncia anche l’arrivo di un numero verde per segnalare casi di pesca selvaggia e che snatura le risorse marine. (ANSA).

Un Commento in “Pesca sportiva: Galan, un decreto per censirla”

  • carmine scritto il 10 marzo 2011 pmgiovedìThursdayEurope/Rome 12:14

    trovo utile l’iniziativa dell’on.galan sul censimento di quanti praticano la pesca sportiva e ricreativa in mare se questa persegue unicamente fini statistici o logistici. Troverei invece beffarda la cosa se dovesse risultare che tale iniziativa nascondeva un fine unicamente fiscale.

Scrivi un commento

Utilizza gravatar per personalizzare la tua immagine

Copyright © 2009 Con I Piedi Per Terra . All rights reserved.
Copyright © GTV s.r.l.
Sede legale V.Bonazzi, 51 - 40013 Castelmaggiore (Bo) - Sede opertiva v. L.Manara, 6 - 40128 Bologna
tel: 051 63236 - fax 051 6323602 - fax redazione 051 6323609
P. Iva 01607481205 - C.F 01161880388 - R.E.A. 347487 - R.I.BO 01161880388 - C.S. € 1.550.000,00 Vers. € 1.445.375,00
Concessionaria per la Pubblicità Publivideo2 Srl.