Pesca: tonnieri sul piede di guerra


I tonnieri di Federcoopesca-Confcooperative scrivono al ministro Romano preoccupati che la campagna di pesca con il sistema a circuizione possa chiudersi anticipatamente rispetto alla data stabilita del 14 giugno. Tutto nasce dallo sforamento di oltre il 150% della quota destinata alle catture con i palangari contestato dall’Ue, che ha portato lo scorso 23 maggio alla chiusura anticipata di questo sistema. “Non vorremmo che a pagare fosse il solo sistema a circuizione”, spiegano gli operatori che considerano inaccettabili eventuali compensazioni di quota tra quanto assegnato ai palangari e quanto destinato alle circuizioni. “Non si può togliere al nostro comparto quanto catturato in più da altri – ribadiscono – dopo che l’ultimo decreto ha ridotto la nostra quota a vantaggio di quella dei palangari, delle tonnare fisse e della pesca sportiva”. Taglio di quote ma, ricorda Federcoopesca, anche della flotta che, attraverso tre bandi di demolizione, è passata dalle 68 imbarcazioni del 2008, alle 12 del 2011, che diventeranno 9 nel 2012. “Siamo ben lontani oggi dal raggiungere la quota assegnata all’Italia per le avverse condizioni meteo – lamentano gli operatori – l’acqua troppo fredda e i venti rendono difficili le catture e il trasbordo in gabbia dei tonni”. Da qui la richiesta dell’associazione di far slittare per il prossimo anno l’inizio della campagna a giugno (quest’anno era il 15 maggio). “Saremmo ben disposti a barattare le due settimane di maggio con una in più a giugno – concludono i tonnieri – del resto le risorse ci sono e sono in ottimo stato, lo dimostra la grandezza media dei tonni catturati quest’anno, tra i 150-160 kg contro gli scarsi 100 delle campagne passate”.(ANSA)

Scrivi un commento

Utilizza gravatar per personalizzare la tua immagine

Copyright © 2009 Con I Piedi Per Terra . All rights reserved.
Copyright © GTV s.r.l.
Sede legale V.Bonazzi, 51 - 40013 Castelmaggiore (Bo) - Sede opertiva v. L.Manara, 6 - 40128 Bologna
tel: 051 63236 - fax 051 6323602 - fax redazione 051 6323609
P. Iva 01607481205 - C.F 01161880388 - R.E.A. 347487 - R.I.BO 01161880388 - C.S. € 1.550.000,00 Vers. € 1.445.375,00
Concessionaria per la Pubblicità Publivideo2 Srl.