Pesca: Ue; Legapesca, bianchetto a rischio. Oggi il verdetto sulle draghe


L’Ue potrebbe essere favorevole solamente al Piano di gestione presentato dall’Italia per pescare il rossetto nel tratto Mar Tirreno ligure e centrale, mentre sta sollevando resistenze e obiezioni per quanto riguarda bianchetto, rossetto e cicerello in tutti gli altri compartimenti marittimi; per oggi invece è attesa il verdetto per le draghe. Lo rende noto la Lega Pesca, riportando i primi risultati parziali delle valutazioni del Comitato scientifico per la pesca dell’Ue (Stecf) sulle cosiddette pesche speciali. Per quanto riguarda in particolare le draghe, il presidente confida nelle voci che circolavano nei giorni scorsi che davano buone possibilità di approvazione da parte del Comitato. ”Un risultato che purtroppo non si potrà tradurre nell’immediato avvio dell’attività delle draghe, né della campagna delle pesche speciali, poiché le procedure e i tempi bruxelliani sembrano seguire logiche ben lontane dalla realta”’. L’iter dell’approvazione infatti, precisa la Lega Pesca, è molto lungo: al parere del Comitato dovrà seguire un’analisi da parte dell’unità della Direzione generale Mare competente per i Piani di gestione; successivamente il Collegio dei commissari dovrà valutare le richieste, che poi dovranno avere il via libera dal Comitato di gestione. Una procedura che in una situazione emergenziale come questa, conclude l’associazione, dovrebbe essere riveduta e corretta. (ANSA).

Scrivi un commento

Utilizza gravatar per personalizzare la tua immagine

Copyright © 2009 Con I Piedi Per Terra . All rights reserved.
Copyright © GTV s.r.l.
Sede legale V.Bonazzi, 51 - 40013 Castelmaggiore (Bo) - Sede opertiva v. L.Manara, 6 - 40128 Bologna
tel: 051 63236 - fax 051 6323602 - fax redazione 051 6323609
P. Iva 01607481205 - C.F 01161880388 - R.E.A. 347487 - R.I.BO 01161880388 - C.S. € 1.550.000,00 Vers. € 1.445.375,00
Concessionaria per la Pubblicità Publivideo2 Srl.