Pesca: Wwf, dai ministri Ue poca ambizione sulla sostenibilità

peschereccio
“I ministri europei hanno concordato di mantenere una posizione poco ambiziosa sul futuro della politica comune della pesca, dimostrando meno coraggio del Parlamento che poche settimane fa ha invece indicato la strada per una vera riforma”. Lo afferma il responsabile mare del Wwf Italia, Marco Costantini, commentando i risultati del Consiglio dei ministri della pesca Ue. “La forte richiesta di porre fine alla pesca eccessiva e ricostruire gli stock di pesce, che solo poche settimane fa il Parlamento europeo aveva approvato anche grazie alla spinta delle associazioni ambientaliste, è caduta nel vuoto”, dice Costantini. “Resta da fare ora molto lavoro durante i negoziati con Parlamento e Commissione. L’unica notizia positiva – aggiunge – arriva dalla decisione di ridurre drasticamente il fenomeno dei rigetti a mare, che quantomeno ridurrà lo spreco di risorse”.

Scrivi un commento

Utilizza gravatar per personalizzare la tua immagine

Copyright © 2009 Con I Piedi Per Terra . All rights reserved.
Copyright © GTV s.r.l.
Sede legale V.Bonazzi, 51 - 40013 Castelmaggiore (Bo) - Sede opertiva v. L.Manara, 6 - 40128 Bologna
tel: 051 63236 - fax 051 6323602 - fax redazione 051 6323609
P. Iva 01607481205 - C.F 01161880388 - R.E.A. 347487 - R.I.BO 01161880388 - C.S. € 1.550.000,00 Vers. € 1.445.375,00
Concessionaria per la Pubblicità Publivideo2 Srl.