Pesce a tavola: 4 identikit di consumatori tra abitudini e tendenze


Il 37% degli italiani acquista solo pesce italiano (37%), meglio se fresco e intero. Il 33% esige innanzitutto garanzie sulla qualità del prodotto. Il 18% è invece attento solamente al prezzo, indifferente ai risvolti salutistici. Il 12% infine consuma prodotti ittici esclusivamente al ristorante. Insomma, dimmi che pesce compri e ti dirò chi sei: a mettere a fuoco usi e costumi degli italiani con pesci, molluschi e crostacei, è il Centro Studi Lega Pesca, in un’indagine Swg che traccia quattro diversi identikit. A prevalere è il segmento del consumatore ‘mediterraneo’, over 50 residente nel Sud e nelle isole, donna, casalinga, pensionato: evita pesce importato e surgelato, sa spendere bene senza svenarsi per prodotti di fascia medio-bassa, ha la sua pescheria fiducia. Al secondo posto c’é il consumatore ‘sospettoso’, residente nel nord-est e nel centro: preoccupato da truffe riguardo alla freschezza del pesce, non lo compra non etichettato, chiede anche al ristorante la carta di identità del pesce, si lamenta di prezzi troppo alti e frequenta per lo più i supermercati, dove apprezza servizio, convenienza e rapidità. Al terzo posto, si posiziona il ‘cinico’, 45-55enne senza figli residente nel nord-est e in centri medio-piccoli: non fa differenza tra pescato e allevato, tra prodotto italiano ed estero, l’importante è che il prezzo sia conveniente. Infine ecco il consumatore ‘conviviale’, 25-34 anni, di fascia di spesa medio-alta o alta, single, residente nel nord-ovest: consuma pesce fuori casa, al ristorante, in occasioni conviviali o legate a momenti speciali, non escluse le cene a lume di candela; pur apprezzando il pesce italiano, è incuriosito dai prodotti importati perché ama provare sapori e ricette diverse e nuove.

Scrivi un commento

Utilizza gravatar per personalizzare la tua immagine

Copyright © 2009 Con I Piedi Per Terra . All rights reserved.
Copyright © GTV s.r.l.
Sede legale V.Bonazzi, 51 - 40013 Castelmaggiore (Bo) - Sede opertiva v. L.Manara, 6 - 40128 Bologna
tel: 051 63236 - fax 051 6323602 - fax redazione 051 6323609
P. Iva 01607481205 - C.F 01161880388 - R.E.A. 347487 - R.I.BO 01161880388 - C.S. € 1.550.000,00 Vers. € 1.445.375,00
Concessionaria per la Pubblicità Publivideo2 Srl.