Scegli il pesce giusto: la rivincita delle specie “povere”


Tolti dalle reti e rigettati ormai morti in mare. E’ il destino di molti pesci “poveri”, ovvero specie poco conosciute sebbene possano vantare molte virtù. Economici, gustosi e dalle ottime caratteristiche nutrizionali. La lista è decisamente lunga, basti pensare che nel solo mar Mediterraneo sono un centinaio le specie giuste che vengono ignorate e buttate via.
A stilare una lista degli sprechi è l’acquario di Genova che, con il francese Nausicaa Centre national de la mer e lo spagnolo Acquarium de Finisterrae ha presentato la campagna “Scegli il pesce giusto”. Dal sugarello ai moscardini, dai cefali alla boga, dal pesce sciabola all’occhiata fino al potassolo, noto anche come “falso merluzzo” ma che rispetto al merluzzo vero non soffre di sovra-sfruttamento e può diventare protagonista di ottime ricette.
”Partiremo dalla conoscenza dei pesci sui banchi per insegnare a non depauperare le specie più commerciali – ha detto il direttore dell’Acquario di Genova Carla Sibilla – vogliamo sensibilizzare il pubblico alla conservazione dell’ambiente marino e promuovere comportamenti responsabili”. Infatti, secondo la Fao, delle 200 specie ittiche piu’ acquistate il 52 per cento e’ completamente sfruttato e l’8 per cento esaurito. Quella messa a punto dai tre acquari, e promossa dal World Ocean Network, è la prima azione internazionale che si propone non solo di elencare le specie di pesce sostenibile, ma anche di insegnare a riconoscerle e a cucinarle. L’obiettivo è “cambiare il mercato dal basso”, perché si riscopra la ricchezza del panorama ittico di un Paese che ha 7.500 chilometri di coste e che è in grado di portare nel piatto pesci eccellenti ma dimenticati.

2 Commenti in “Scegli il pesce giusto: la rivincita delle specie “povere””

Trackbacks

  1. diggita.it
  2. www.upnews.it

Scrivi un commento

Utilizza gravatar per personalizzare la tua immagine

Copyright © 2009 Con I Piedi Per Terra . All rights reserved.
Copyright © GTV s.r.l.
Sede legale V.Bonazzi, 51 - 40013 Castelmaggiore (Bo) - Sede opertiva v. L.Manara, 6 - 40128 Bologna
tel: 051 63236 - fax 051 6323602 - fax redazione 051 6323609
P. Iva 01607481205 - C.F 01161880388 - R.E.A. 347487 - R.I.BO 01161880388 - C.S. € 1.550.000,00 Vers. € 1.445.375,00
Concessionaria per la Pubblicità Publivideo2 Srl.