Torna il pesce sulle tavola delle feste, ma è d’importazione

pesce a tavola Pesci, crostacei e molluschi tornano sulle tavole degli italiani dopo tre anni di continuo calo dei consumi.
Le stime sono del Centro Studi Lega Pesca che prevede un aumento dell’1% dei consumi per un totale di 116.500 tonnellate. Gli italiani quindi, crisi o non crisi, non rinunciano alla tradizione e in tavola non si fanno mancare il pesce, magari riducendo la quantità e scegliendo prodotti di importazione e nuove specie.
A farla da padrone infatti non sarà il pescato o il prodotto da acquacoltura italiano ma il pesce di importazione: 74.500 tonnellate per una spesa di oltre 304 milioni di euro, che conferma l’Italia il quinto paese importatore al mondo, dopo USA, Giappone, Spagna e Francia.
Il dominio per qualità resta però prerogativa del made in Italy che con 42.000 tonnellate per una spesa di 222 milioni di euro, rappresenta sì una boccata d’ossigeno per i produttori, ma conta appena il 36% in volume e il 42% in valore dei consumi complessivi. Nei porti italiani comunque i 13.300 pescherecci, meteo permettendo, sbarcheranno 27.000 tonnellate di pescato nazionale per una spesa di 175 milioni di euro, con ricavi per le imprese di 135 milioni.

Quindicimila tonnellate di pesci e molluschi arriveranno invece dai circa 1000 impianti italiani di acquicoltura, per una spesa di 47 milioni di euro e per ricavi alla produzione di 36 milioni di euro.

2 Commenti in “Torna il pesce sulle tavola delle feste, ma è d’importazione”

Trackbacks

  1. diggita.it
  2. www.upnews.it

Scrivi un commento

Utilizza gravatar per personalizzare la tua immagine

Copyright © 2009 Con I Piedi Per Terra . All rights reserved.
Copyright © GTV s.r.l.
Sede legale V.Bonazzi, 51 - 40013 Castelmaggiore (Bo) - Sede opertiva v. L.Manara, 6 - 40128 Bologna
tel: 051 63236 - fax 051 6323602 - fax redazione 051 6323609
P. Iva 01607481205 - C.F 01161880388 - R.E.A. 347487 - R.I.BO 01161880388 - C.S. € 1.550.000,00 Vers. € 1.445.375,00
Concessionaria per la Pubblicità Publivideo2 Srl.