Pesce: prezzi in ribasso ma nessun vantaggio per il consumatore


Prezzi in picchiata dei prodotti ittici dopo due mesi di stop all’attività di pesca in Adriatico, ma il consumatore non se ne accorge perché il calo riguarda solamente i costi alla produzione e non al dettaglio. Si va da -30% per le seppioline, a -60 % per le triglie, il pesce più pescato dell settimana. E’ la fotografia che fa all’ANSA la Federcoopesca-Confcooperative nei primi giorni di ritorno in mare dei pescherecci (strascico e volante) che operano da Trieste a Bari. E il malumore generalizzato degli operatori è davvero tanto in tutte le marinerie, perché il prodotto sembra esserci in abbondanza, segno che il fermo ha servito al ripopolamento ma non certo alle tasche dei pescatori. Intere casse di prodotti ittici vengono vendute all’asta dai pescatori a pochi centesimi e questo da Chioggia a Ortona. Significativo il caso proprio delle triglie, aggiudicate all’asta anche per 20 centesimi al chilo. Ma chi sperava, dopo sessanta giorni di sospensione della pesca, di entrare in pescheria e trovare prezzi da ‘outlet’, è rimasto deluso. Il termometro dell’andamento del mercato al dettaglio del servizio sms consumatori del ministero delle Politiche agricole registra, infatti, riduzioni calmierate: si va da -2,81% per i calamari a -0,73% delle acciughe. Secondo la Federcoopesca è comunque ancora presto per fare un bilancio, visto che si pesca solo da lunedì scorso e il caldo fuori stagione potrebbe falsare l’esito dell’attività di prelievo. “Bisogna capire – conclude la Federcoopesca – come far andare di pari passo il ripopolamento dei mari con l’attività commerciale dei pescatori”.

Scrivi un commento

Utilizza gravatar per personalizzare la tua immagine

Copyright © 2009 Con I Piedi Per Terra . All rights reserved.
Copyright © GTV s.r.l.
Sede legale V.Bonazzi, 51 - 40013 Castelmaggiore (Bo) - Sede opertiva v. L.Manara, 6 - 40128 Bologna
tel: 051 63236 - fax 051 6323602 - fax redazione 051 6323609
P. Iva 01607481205 - C.F 01161880388 - R.E.A. 347487 - R.I.BO 01161880388 - C.S. € 1.550.000,00 Vers. € 1.445.375,00
Concessionaria per la Pubblicità Publivideo2 Srl.