Piemonte: annata deludente per l’agricoltura

collina L’agricoltura piemontese chiude un’annata ”deludente” caratterizzata da ”tre grosse emergenze: il crollo dei prezzi, il forte calo produttivo nei cereali e le difficolta’ crescenti del comparto latte”. A delineare il quadro di difficolta’ sono stati, a Torino, i vertici della Confagricoltura di Torino. L’organizzazione agricola, promotrice di una manifestazione di protesta insieme alla Cia, il 27 novembre nel capoluogo piemontese, nell’analizzare il bilancio dell’annata agraria e le prospettive, e’ critica verso il mondo politico, accusato di scarsa attenzione, dall’Unione Europea alla Regione ”che ha finora approvato soltanto il 3% delle domande presentate – dice Ercole Zuccaro, direttore dell’Unione agricoltori di Torino – nell’ambito del Psr 2007-2013”. La Confagricoltura torinese sollecita ”riforme strutturali” per il settore e tagli alla burocrazia – e avverte- si rischia davvero il collasso di un settore fondamentale per la qualita’ dell’alimentazione e la tutela del territorio”. Tra i numeri citati dalla Confagricoltura, i 12-13 euro al quintale per il mais, pochi anni fa pagato 25, i 13-4 per il grano(contro 24-25), i 28 centesimi al litro per il latte, ”quando il costo di produzione e’ di 34-35 centesimi”, la frutta (mele, pere, pesche, kiwi), pagata ai produttori 15-20 centesimi al chilo, mentre il costo produttivo e’ di 14.

Scrivi un commento

Utilizza gravatar per personalizzare la tua immagine

Copyright © 2009 Con I Piedi Per Terra . All rights reserved.
Copyright © GTV s.r.l.
Sede legale V.Bonazzi, 51 - 40013 Castelmaggiore (Bo) - Sede opertiva v. L.Manara, 6 - 40128 Bologna
tel: 051 63236 - fax 051 6323602 - fax redazione 051 6323609
P. Iva 01607481205 - C.F 01161880388 - R.E.A. 347487 - R.I.BO 01161880388 - C.S. € 1.550.000,00 Vers. € 1.445.375,00
Concessionaria per la Pubblicità Publivideo2 Srl.