Piena del Po: possibile criticità

piena po
Il livello del fiume Po nel tratto di monte e fino alla sezione di Cremona è rientrato sotto le soglie di criticità; permane invece una condizione di criticità moderata nel tratto tra Casalmaggiore e Borgoforte, dove i livelli massimi sono stato registrati tra il pomeriggio di ieri e la notte”. Lo riferisce una nota dell’Agenzia Interregionale per il fiume Po (Aipo). Verso il Delta domani possibile una criticità elevata. Sconsigliata la navigazione da diporto tra Piacenza e il mare. A Casalmaggiore il colmo di piena ha registrato un massimo di 5.57 m sullo zero idrometrico, alle 21 di ieri, mentre a Boretto il colmo è stato di 6.63 m alle una della scorsa notte. In queste ore il colmo sta transitando nella sezione di Borgoforte con valori nell’intorno di 7.26 m, di poco superiore alla soglia 3 (quando si supera la criticità è definita elevata); nel pomeriggio raggiungerà la sezione di Sermide con valori previsti prossimi a 7.05 m. e nella notte la sezione di Pontelagoscuro con un valore massimo previsto nell’intorno dei 2.45 m. Si conferma, nel tratto di Po a valle della sezione di Boretto, fino al Delta, il verificarsi di un unico e prolungato colmo di piena su livelli di criticità complessivamente moderata, pur registrandosi nei valori massimi osservati e previsti un temporaneo superamento della soglia 3. Domani i valori massimi previsti lungo il Po di Venezia (ramo principale del Po) tra Polesella e Cavanella si attesteranno nell’intorno o di poco superiori alla soglia 3 (soglia di passaggio tra la criticità moderata ed elevata). Sul Po di Goro, alla sezione di Ariano, i livelli massimi, previsti per la sera di domani, potranno raggiungere valori prossimi a 3.10 (criticità elevata). Visti gli elevati livelli e la presenza di materiali flottanti lungo il corso d’acqua tra Piacenza e il mare, si sconsiglia per motivi di sicurezza la navigazione da diporto fino al rientro sotto le soglie di criticità. L’innalzamento dei livelli può determinare l’allagamento delle aree golenali aperte, mentre non si prevede l’interessamento delle golene chiuse. Tutte le strutture poste nelle aree golenali aperte e in generale nelle zone prospicienti il fiume possono quindi essere interessate dalla piena. Si raccomanda la massima attenzione e prudenza lungo tutto il corso d’acqua.

Scrivi un commento

Utilizza gravatar per personalizzare la tua immagine

Copyright © 2009 Con I Piedi Per Terra . All rights reserved.
Copyright © GTV s.r.l.
Sede legale V.Bonazzi, 51 - 40013 Castelmaggiore (Bo) - Sede opertiva v. L.Manara, 6 - 40128 Bologna
tel: 051 63236 - fax 051 6323602 - fax redazione 051 6323609
P. Iva 01607481205 - C.F 01161880388 - R.E.A. 347487 - R.I.BO 01161880388 - C.S. € 1.550.000,00 Vers. € 1.445.375,00
Concessionaria per la Pubblicità Publivideo2 Srl.