Pier Luigi Celli e i 130 manager Granarolo a confronto

A due mesi dal lancio di YounGranarolo, programma di
recruiting rivolto a giovani privi di esperienza ma freschi di laurea, i 130
quadri e dirigenti del Gruppo Granarolo si sono riuniti oggi a Bologna per
condividere i primi risultati del progetto e fare il punto sulle prossime
fasi. Tra gli ospiti Pier Luigi Celli, direttore generale dell¹Università
Luiss Guido Carli, che ha allargato la riflessione sottolineando
l¹importanza del progetto in un paese che da tempo non investe sul ricambio
generazionale. Peraltro sembrano essere proprio i giovani – tra
disoccupazione, precariato e sotto-occupazione ­ a pagare il prezzo più alto
della crisi economica: solo nei primi due mesi del 2010, il tasso dei figli
a spasso è cresciuto del 5,4% nei laureati di primo livello e del 6,9% nei
laureati specialistici (Fonte Almalaurea, XII Rapporto sulla condizione
occupazionale dei laureati, marzo 2010).A metà strada tra recruitment ed employer branding, YounGranarolo è prima di tutto una metodologia di rigenerazione delle risorse, finalizzata a reclutare talenti ³di alta qualitಠe a dotare l¹azienda di un vivaio di
ragazze e ragazzi interessati a costruire il proprio domani insieme
all¹azienda. Con questo progetto Granarolo si è impegnata ad assumere in 24
mesi 20 giovani neolaureati privi di esperienza professionale, motivati a
lanciarsi in una prospettiva manageriale di lungo periodo.
Lanciato nel gennaio scorso, YounGranarolo ha già all¹attivo n.2 assunzioni
nella logistica, ma sono ancora aperte le selezioni per le altre aree
funzionali (amministrazione-finanza, assicurazione qualità,
ricerca&sviluppo, marketing, trade marketing, vendite, controlling,
manufacturing, engineering). Ad oggi sono pervenuti ben 4.809 curricula, che
offrono uno spaccato generazionale interessante: netta la prevalenza della
componente femminile (56%), che evidenzia anche un¹età media inferiore (26
anni contro i 27 dei maschi, segno che le donne si laureano più in fretta) e
l¹interesse verso il marketing (che occupa il primo posto tra le aree
funzionali ambite con ben il 43% delle candidature), seguito da
assicurazione qualità (13%) e ricerca&sviluppo (13%). La distribuzione
geografica vede una maggiore concentrazione nelle regioni del Nord (48%,
contro il 29% del Sud e il 23% del Centro), anche in relazione alle sedi di
lavoro prospettate (Milano e Bologna), nonostante sia previsto un pacchetto
di facilitazioni per trasporti e alloggio.La stragrande maggioranza dei candidati (73%) è in cerca di prima occupazione, ma c¹è anche chi un lavoro l¹ha già trovato e ambisce a
ricollocarsi (26%) e chi invece rischia di perderlo (1% circa in mobilità o
cassa integrazione).
Il programma YounGranarolo prevede l¹assunzione di 20 giovani in 2 anni. E¹
rivolto a neolaureati di diverse discipline e di tutti gli atenei italiani e
a giovani stranieri con diplomi di laurea riconosciuti nel nostro Paese. I
neoassunti inizieranno con un piano di inserimento interfunzionale,
progettato in sinergia con le aree aziendali di destinazione e capace di
coniugare attività formative teoriche ed esperienza lavorativa al fianco di
colleghi esperti.
Nel percorso di crescita e di apprendimento sul campo i giovani saranno
inseriti nel sistema di gestione delle competenze e sviluppo professionale
di Granarolo e potranno contare sul supporto di un mentor preparato a
guidarli. Bandi e informazioni sono disponibili all¹indirizzo
http://young.granarolo.it.

Scrivi un commento

Utilizza gravatar per personalizzare la tua immagine

Copyright © 2009 Con I Piedi Per Terra . All rights reserved.
Copyright © GTV s.r.l.
Sede legale V.Bonazzi, 51 - 40013 Castelmaggiore (Bo) - Sede opertiva v. L.Manara, 6 - 40128 Bologna
tel: 051 63236 - fax 051 6323602 - fax redazione 051 6323609
P. Iva 01607481205 - C.F 01161880388 - R.E.A. 347487 - R.I.BO 01161880388 - C.S. € 1.550.000,00 Vers. € 1.445.375,00
Concessionaria per la Pubblicità Publivideo2 Srl.