Pil: Cia, agricoltura ‘tiene’ ma costi burocrazia sono zavorra

agricoltura generica2“I dati confermano la ‘tenuta’ della nostra agricoltura, ma per le imprese la strada resta ancora in salita. I costi produttivi e contributivi e l’opprimente burocrazia frenano pesantemente l’attività imprenditoriale, con dirette conseguenze sulla competitività”. Lo afferma il presidente della Cia-Confederazione italiana agricoltori, Dino Scanavino, in merito ai dati Istat sul pil. “Ecco perché rinnoviamo al governo Renzi – prosegue Scanavino – l’invito a riaccendere al più presto i riflettori sul settore primario che, con interventi e politiche efficaci, può dare un notevole contributo alla tanta auspicata ripresa, anche in termini occupazionali”. “L’agricoltura – aggiunge Scanavino – ha dimostrato di essere l’unico settore in controtendenza. La crescita, seppur lieve, del valore aggiunto agricolo nel 2013 (più 0,3 per cento) ha dimostrato che il comparto primario ha potenzialità e risorse importanti per imprimere una svolta. Per dare però sostanza e concretezza a questi dati è indispensabile un vero cambio di marcia nella politica agraria nazionale, soprattutto in vista di appuntamenti determinanti come l’applicazione della nuova Pac e Expo 2015”. (ANSA)

Scrivi un commento

Utilizza gravatar per personalizzare la tua immagine

Copyright © 2009 Con I Piedi Per Terra . All rights reserved.
Copyright © GTV s.r.l.
Sede legale V.Bonazzi, 51 - 40013 Castelmaggiore (Bo) - Sede opertiva v. L.Manara, 6 - 40128 Bologna
tel: 051 63236 - fax 051 6323602 - fax redazione 051 6323609
P. Iva 01607481205 - C.F 01161880388 - R.E.A. 347487 - R.I.BO 01161880388 - C.S. € 1.550.000,00 Vers. € 1.445.375,00
Concessionaria per la Pubblicità Publivideo2 Srl.